Cerca

Fisco, le entrate sono in crescita.
Decisiva la stangata di Natale con l'Imu

"Pur in presenza di una congiuntura fortemente negativa, cresce il gettito per lo Stato". Piu' 12,3 miliardi rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente
Mario Monti

 

Il governo di Mario Monti fa il pieno con il fisco. Con la pressione fiscale ormai alle stelle, lo Stato si riempie le tasche lasciandole vuote agli italiani. Nel periodo gennaio-ottobre 2012 le entrate tributarie erariali si sono attestate a 322,814 miliardi di euro, con una crescita del 4% (+12,343 miliardi) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Lo rende noto il ministero dell'Economia secondo cui "ai fini di un confronto omogeneo, al netto dell'imposta sostitutiva una tantum sul leasing immobiliare registrata nel mese di aprile 2011, le entrate tributarie erariali presentano una crescita tendenziale pari al 4,4% (+12,3 miliardi)".

Imu decisiva Ed è lo stesso ministero del Tesoro che annuncia l'impresa. "Pur in presenza di «una congiuntura fortemente negativa - commenta il Tesoro - la dinamica delle entrate tributarie conferma la tendenza alla crescita a ritmi superiori rispetto all'analogo periodo dello scorso anno per effetto delle misure correttive varate a partire dalla seconda metà del 2011. In particolare, alla variazione positiva delle entrate che affluiscono al bilancio dello Stato hanno contribuito il gettito della prima rata di acconto dell'Imu che è risultato in linea con le previsioni, l'imposta sostitutiva su ritenute, interessi e altri redditi di capitale, l'imposta di bollo e l'imposta di fabbricazione sugli oli minerali". In crescita significativa l'imposta di bollo che registra un incremento del 126,6% (+3.082 milioni di euro) dovuto alle modifiche normative apportate con i provvedimenti della seconda metà del 2011 alle tariffe di bollo applicabili su conti correnti, strumenti di pagamento, titoli e prodotti finanziari, nonché all'anticipo del versamento dell'acconto sull'imposta di bollo. Sul risultato incide, inoltre, il versamento del 16 luglio del "bollo speciale per le attività finanziarie scudate". Insomma gli italiani hanno pagato. Tutto e bene. Fino all'ultimo centesimo. Ora che l'Imu è in cassaforte Monti dovrà dirci quando ci sarà una riduzione del peso fiscale. Perchè almeno il natale 2013 non sia austero come quello che abbiamo alle porte.

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eldaniel

    09 Dicembre 2012 - 18:06

    Come tutti sto vivendo il brutto periodo della crisi. Ho dovuto chiudere il mio negozio non riuscendo più atirare avnti. Rinunciando quasi atutto per fortuna meno che alla dignità riesco a sopravvivere a casa di mia madre ,pensionata sociale con mia moglie per fortuna almeno fino ad ora con un impiego fisso. In questi giorni alle vigilia oltre che di natale ,anche del pagamento esosissimo dell'imu, assisto ad una grossa ingiustizia: nel mio stesso palazzo ed in tanti altri palazzi italiani, abitano coppie di professionisti ognuno con la propria pensione, quindi con un reddito sopra le righe. Dalla parte opposta lle casalinghe al minimo della pensione di anzianità : poco più di 600 euro al mese(cifre che hanno fatto inorridire i nostri politici i quali asserivano che non si può campare con 1000 euro al mese. Per alcune persone sarebbe un sogno arrivarci. Vi pare giusto che sia la casalinga al minimo e la coppia di proferssionisti paghino la stessa somma?

    Report

    Rispondi

  • giancgazz

    09 Dicembre 2012 - 16:04

    L'IMU è una tassa anticostituzionale ,le tasse per comperare la casa le ho gia ' abbondatemente pagate ,la casa non è un reddito ma un bene vitale per vivere come l'aria,è come se ci tassasero l'aria. Ladri ,ladri siete peggio della mafia.

    Report

    Rispondi

  • rugantino

    06 Dicembre 2012 - 07:07

    eureka, ..!! Siamo fuori dalla crisi e pronti per la ripresa, lo dicono i dati. Ora si tratta solo di rendere l'imu una gabella mensile, perchè pagarla solo una volta l'anno in un momento di bisogno così delicato del paese?? L'oltre milione di kasti possono stare tranquilli, verranno mantenuti dagli oltre 50 miglioni di kogl... italici vita natural durante; ovvero .... fino alla primavera dei forconi che ci sarà quando 'sti kogl.... si sveglieranno!!

    Report

    Rispondi

  • rugantino

    06 Dicembre 2012 - 07:07

    eureka, ..!! Siamo fuori dalla crisi e pronti per la ripresa, lo dicono i dati. Ora si tratta solo di rendere l'imu una gabella mensile, perchè pagarla solo una volta l'anno in un momento di bisogno così delicato del paese?? L'oltre milione di kasti possono stare tranquilli, verranno mantenuti dagli oltre 50 miglioni di kogl... italici vita natural durante; ovvero .... fino alla primavera dei forconi che ci sarà quando 'sti kogl.... si sveglieranno!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog