Cerca

Natale salato

Imu, lunedì ultimo giorno per il saldo
Un comune su tre ha speculato sull'aliquota

Pagare l'odiosa tassa avvelena le feste degli italiani. Il 27% dei sindaci ha portato l'aliquota alle stelle. E a pagare ci sono pure i terremotati

Ultime ore per pagare la tassa sugli immobili. I comuni faranno cassa aumentando l'aliquota ai massimi livelli
Imu, lunedì ultimo giorno per il saldo
Un comune su tre ha speculato sull'aliquota

 

L'Imu ormai è al capolinea. Lunedì scade il termine per pagare la tassa sugli immobili. Ma ad aiutarsi nella confusione non è solo il governo. Soprattutto a fare cassa sono i comuni che si sono sbizzarriti ad aumentare l'aliquota di base. Le case adibite ad abitazione principale sono state le meno colpite dal caro-saldo Imu. Però il 27,92% dei comuni ha aumentato senza farsi problemi il conto da pagare. Tra questi 257 centri hanno optato per l'aliquota massima al 6 per mille. Le cifre di questo salasso da campanile le riferisce uno studio della Consulta dei Caf sulle delibere, studio nel quale si analizzano le decisioni del 98,85% dei Comuni. Sulle seconde case poi il conto presentato dietro la porta è davvero salato. Il 55,95% dei comuni ha alzato l'aliquota di base. Tra gli aumenti si segnala che il 7,97% dei comuni italiani (quasi uno su dieci) ha optato per l'aliquota massima al 10,6 per mille. L'unica salvezza sta nel vivere nei piccoli centri. Dallo studio  emerge che abitare in comuni più piccoli conviene. Lì l'aumento dell'Imu, dall'aliquota di base applicata per l'acconto, è stato inferiore. Occhio però a non scegliere come dimora una casa nelle campagne laziali. I maggiori aumenti, soprattutto per le seconde case, sono stati registrati al Centro Italia. E intanto bisogna anche fare i conti con chi una casa non l'ha più oppure ne ha una con danni gravi. E' il caso dei terremotati dell'Emilia. Lì domani, fra macerie e ricostruzione, i cittadini di Mirandola, Finale Emilia e Concordia manifesteranno contro l'Imu. Almeno loro potevano essere risparmiati. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • neronederoma

    17 Dicembre 2012 - 11:11

    SE il comune costa troppo è colpa di chi lo gestisce !!!!! TAGLIARE TAGLIARE TAGLIARE TROPPI DIPENDENTI E TROPPO PAGATI PER LE ORE CHE FATE !!!!!

    Report

    Rispondi

  • Libero Di Rino (LDR)

    16 Dicembre 2012 - 22:10

    In Italia i politici e tutti i privilegiati del pubblico impiego stanno continuando a condurre la vita da nababbi. Non conoscono cosa significa la povertà. Sul sito del quotidiano Repubblica i comunisti non risparmiano insulti verso Berlusconi, colpevole di aver detto che tutte queste tasse sono ingiuste. Ma la maggioranza dei comunisti le pagano le tasse?

    Report

    Rispondi

  • geoandgeo

    16 Dicembre 2012 - 22:10

    Esistono località turistiche che hanno incassato più dell'ICI perchè col connubio "residenza+dimora abituale" i proprietari potevano più dichiarare come prima casa la casa al mare ma ciò nonostante hanno messo al massimo le aliquote. Un esempio: il sole24ore sostiene che Massa ha ricevuto all'acconto già 600 milioni in più ma ha messo l'aliquota al 1,06. una vera vergognba...che fine faranno quei soldi in più???? se li rubano? ci sono stati pure scandali di sanità e PA lì!!!

    Report

    Rispondi

  • areolensis

    16 Dicembre 2012 - 12:12

    L'IMU, in particolare quella sulla casa d'abitazione, è un balzello odioso per tutti ma soprattutto per chi vive in condizioni economiche precarie. Diciamolo forte: la casa d'abitazione NON produce reddito! Se dunque si vuole colpire il patrimonio bisogna mirare più in alto. Tuttavia chi ha imposto sulle spalle degli italiani anche questa croce non sono misteriosi agenti del destino; sono quelli che l'hanno votato, e questi hanno nome e cognome, e sono: Bersani Pierluigi, Berlusconi Silvio, Casini Pierferdinando, e loro seguaci e compagni!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog