Cerca

Mille contratti di solidarietà

Italo perde 76 milioni: Montezemolo chiede soldi pubblici per non licenziare

Nuovo trasporto ferroviario chiude il 2013 in rosso. E il pareggio di bilancio si sposta al 2016

Italo perde 76 milioni: Montezemolo chiede soldi pubblici per non licenziare

Lo hanno chiamato per mediare con gli arabi nell'acquisizione di Alitalia da parte di Etihad. Ma Luca Cordero di Montezemolo, i problemi ce li ha anche in casa. Dopo soli due anni di attività, infatti, Nuovo trasporto Viaggiatori, società di cui il presidente Ferrari è socio fondatore, è costretta a fare ricorso agli ammortizzatori sociali per non lasciare a casa lavoratori. Certo, il fatturato dei treni dell'alta velocità Italo è passato da poco più di 80 a oltre 240 milioni di euro l'anno. Ma i conti continuano a non tornare e nel 2013 Ntv ha chiuso con perdite per 76 milioni di euro. Di qui la richiesta di un migliaio di contratti di solidarietà, coi lavoratori che non presteranno opera per 1,5 giorni al mese, grazie ai quali si potranno salvare circa 80 posti di lavoro. Il pareggio di bilancio, nel frattempo, è stato spostato al 2016.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • anco marzio

    11 Marzo 2014 - 08:08

    questo è il risultato di tutti quelli che continuano a dire privato privato privato anche in settori strategici come il trasporto aveva ragione Moretti "qualcuno si farà male" ecco servito il piatto

    Report

    Rispondi

  • nico1502

    10 Marzo 2014 - 13:01

    Perchè chiede soldi pubblici? Se le cose andavano bene i profitti li dava allo Stato?

    Report

    Rispondi

  • Folgore67

    09 Marzo 2014 - 19:07

    Riporta Edvige sul grande schermo, dai Luca che fa cassa!

    Report

    Rispondi

  • milvia.tony

    09 Marzo 2014 - 09:09

    Siete solo dei bambini viziati . volevate il giocattolo costoso per fare gli sbruffoni, pur sapendo già come andava a finire. Ora però ricattate lo stato ,se no tutti a casa ! LA FIAT FA SCUOLA.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog