Cerca

Il piano per il Fisco

Renzi taglia l'Irpef: ecco i guadagni in busta paga

Renzi taglia l'Irpef: ecco i guadagni in busta paga

Matteo Renzi si prepara a dare una sforbiciata alle tasse. Il dubbio che blocca il premier è se destinare il taglio alle imposte sulle imprese oppure a quelle che sono in busta paga dei lavoratori per dare ossigeno alle loro tasche. Il decreto sul taglio delle tasse secondo alcune indiscrezioni raccontate da Affaritaliani.it sarebbe pronto. A Palazzo Chigi stanno soltanto ultimando gli ultimi dettagli. Il provvedimento verrà esaminato e licenziato mercoledì dal Consiglio dei Ministri. Alla fine Matteo Renzi avrebbe imposto la sua linea e la riduzione delle imposte - salvo colpi di scena dell'ultima ora - andrà tutta sull'Irpef. Niente Irap, dunque, come invece avevano chiesto Confindustria e una parte dell'esecutivo, ad esempio il viceministro dell'Economia Enrico Morando. Il premier vuole puntare tutto sulle famiglie e intervenire a favore dei redditi più bassi.

Il guadagno in busta paga - Secondo i rumors il taglio delle tasse riguarderà i lavoratori dipendenti, sia del settore pubblico sia di quello privato, che guadagnano meno di 25.000 euro lordi l'anno. Oltre questa soglia tutto resterà invariato. Esclusi gli autonomi e chi lavora in proprio. La riduzione fiscale corrisponde a una mensilità in più all'anno. Ad esempio, chi guadagna mille euro netti al mese avrà 85 euro netti in più per ogni busta paga. Intanto resta da sciogliere il nodo dei pensionati. La tesi più probabile pare quella che la previdenza resti fuori dal piano di palazzo Chigi perchè c'è già stato l'intervento sulla rivalutazione a inizio anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alejob

    12 Marzo 2014 - 13:01

    Se il GRULLO da cento Euro nella busta paga di ogni lavoratore, ne incassa quaranta di tasse ed è sicuro che questo alle votazioni lo ringrazia con il suo voto. Non è stupido.

    Report

    Rispondi

  • alejob

    12 Marzo 2014 - 13:01

    Se le buste paga sarebbero più pesanti, anche le trattenute andrebbero di pari passo. Il GRULLO pensa di dare ai lavoratori cento Euro in più nella busta paga, ma a sua volte ne incassrebbe quaranta. Non è stupido..

    Report

    Rispondi

  • Beppe.demilio

    12 Marzo 2014 - 05:05

    Se le cose sono come quelle che ho sentito e letto ai pensionati Renzi non darebbe nulla perché abbiamo avuto la rivalutazione a inizio anno dopo che Napolitano-Monti le hanno bloccate per due anni. La rivalutazione che dicono è una pagliacciata poiché si tratta di pochi euro e sono stati assorbiti dagli aumenti irpef comunali e Regionali per il 2014. La solita presa per il sedere!

    Report

    Rispondi

  • spalella

    11 Marzo 2014 - 19:07

    soldi sul taglio Irpef ? è una cosa che fà Scena, MA il problema è la mancanza di Lavoro, ed il lavoro manca perchè i nostri prodotti costano il triplo di quelli degli schiavi asiatici, quindi le aziende Non vendono e quindi Non producono, e quindi Non assumono... SE RENZI TAGLIASSE LO SPRECO ci sarebbero soldi ANCHE per tagliare le tasse sulla produzione. MA RENZI NON TAGLIA LO SPRECO....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog