Cerca

Grande fratello

Auto, mobili, viaggi: scattano i controlli del Fisco

Aprile è il mese dello "spesometro": sotto la lente tutte le spese sopra i 3.600 euro

Auto, mobili, viaggi: scattano i controlli del Fisco

Si fa presto a chiamarle "grandi spese". Perchè se si acquista l'arredamento di casa o un'auto (che sono beni non di "lusso" ma necessari per la vita di tutti i giorni), spendere meno di 3.600 euro è praticamente impossibile. E' a partire da questa soglia, 3.600 euro, che commercianti, imprese, professionisti dovranno comunicare all'Agenzia delle entrate le cessioni di beni o servizi effettuate nel 2013. Cioè le spese effettuate dai clienti. Le scadenze previste per effettuare le segnalazioni sono quelle del 10 e del 22 aprile, a seconda delle modalità delle liquidazioni dell'Iva. E quelle spese andranno a far parte del patrimonio di informazioni del Fisco sui singoli contribuenti, ovvero il cosiddetto "spesometro": una vera e propria banca dati delle "grandi spese", a partire dalle quali l'Agenzia delle entrate farà scattare i controlli sui contribuenti "ad alto rischio evasione".

Le spese "più a rischio", oltre a quelle per l'auto e per mobili ed elettrodomestici di casa, sono quelle per i viaggi (andare alle Maldive in due costa facilmente 4-5mila euro, ma anche una vacanza per quattro persone in un "normale" villaggio vacanze rischia facilmente di sforare la soglia dei 3.600 euro), per l'abbigliamento e gli accessori, per i gioielli e per l'iscrizione annuale a circoli sportivi. Il 30 aprile scattano poi le comunicazioni da parte degli operatori finanziari (e di conseguenza i controlli del Fisco) sulle spese effettuate con bancomat o carta di credito sempre nel 2013. Nel mirino dello spesometro non ci sono però solo gli acquisti di beni, ma anche le prestazioni fornite dai professionisti (avvocati, commercialisti, notai, ma anche medici), per le quali non c'è nemmeno il limite minimo di spesa dei 3.600 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cordioliago

    28 Marzo 2014 - 12:12

    Sarei curioso di conoscere il mio redditometro......posso chiederlo al dott. Befera....Grazie A.C.VR

    Report

    Rispondi

  • Tobyyy

    28 Marzo 2014 - 11:11

    Toby - spalella, avresti ragione se i tuoi rappresentanti fossero dei santi e avessero l'onestà di cui parli ! Sai, la marmellata è pur sempre dolce e piace a tutti, poi c'è chi ci mette un dito nel barattolo, chi una mano, chi due e chi ci mette addirittura il muso....è sempre una questione di gusti....!

    Report

    Rispondi

  • attualità

    28 Marzo 2014 - 10:10

    Le tasse in Italia non le paga nessuno al 100/100-E' impossibile pagarle,anche per l'impiegato del fisco e' impossibile !!

    Report

    Rispondi

  • umberto2312

    27 Marzo 2014 - 15:03

    Spero di non avere problemi se comprerò un Lollipop a mia nipotina.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog