Cerca

I paradossi del Fisco

Redditometro, se hai acquistato Bot e Btp sei un presunto evasore

Giordano: Un anno fa eravate "patrioti", ora siete nel mirino

Redditometro, se hai acquistato Bot e Btp sei un presunto evasore

 

di Mario Giordano

Hai comprato Btp pensando di essere un patriota? Sbagli: sei un presunto evasore.  Sei andato di corsa in banca a firmare Bot perché volevi diventare un eroico sostenitore dello Stato? Sbagli: sei diventato un sospetto traditore. Contrordine compagni risparmiatori: quei titoli pubblici che avete sottoscritto con la coccarda tricolore appuntata sul bavero non sono più il segno della vostra fedeltà alla Repubblica.  Al contrario: sono diventati il segno della vostra presunta infedeltà. Che è un po’ come se uno vi invitasse a cena e poi al momento del dolce facesse entrare la polizia in sala da pranzo: «Interroghi questi signori, commissario,  non so come hanno fatto a introdursi a casa mia...». Fateci caso, è proprio così. Ricordate? Un anno fa c’erano il Btp Day, il Bot Day, la gente in coda agli istituti di credito, le bandiere biancorossoverdi sui certificati di deposito e  Fratelli d’Italia allo sportello. Dovevamo salvare la patria, e  quindi avanti: «l’asta non può andare deserta», «chi non lavora e non compra Bot non fa l’amore», «chi non sottoscrive  Btp non è figlio di Mameli»...  Personalmente, per dire, fui costretto a ordinare l’acquisto al mio fido direttore di banca dal sedile di un’auto importante: il titolare, con cui stavo amabilmente chiacchierando minacciò di scaricarmi seduta stante nella campagna romana se non avessi provveduto immediatamente a fare il mio dovere di cittadino italiano. Ora scopro, invece, che stavo ponendo le premesse per essere considerato un fedigrafo fiscale.

 

Leggi l'articolo integrale di Mario Giordano
su Libero in edicola oggi, venerdì 11 gennaio

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cittadino del mondo

    16 Gennaio 2013 - 15:03

    Ma! il povero patriota Giordano può stare tranquillo le sue poche miglia di BTP Italia non solletticheranno gli ispettori delle Finanze. Però se il suo barbiere o il suo idraulico o il suo avvocato hanno pacchi di Buoni Postali o BTP acquistati allegramente nell'ultimo decennio pur dichiarando redditi da fame, allora sì forse Giordano dovrebbe preoccuparsi ma per le sue conoscenze.

    Report

    Rispondi

  • fraferra

    13 Gennaio 2013 - 21:09

    Bene, smetteremo di comprarli,,,, ma in questi controlli vengono inclusi anche i lavoratori dipendenti, i pensionati, i disoccupati?? Befera come sei intelligente,,, la tua intelligenza trabocca !!!!

    Report

    Rispondi

  • neronederoma

    13 Gennaio 2013 - 11:11

    GLI EVASORI ?? VI STANNO TOGLIENDO DAL VERO PROBLEMA !!! I SOLDI CHE SI SONO MANGIATI CON,stipendi,rimborsi,lussi da RE !!!!!E ADESSO DANNO LA COLPA A CHI LAVORA 20 ORE AL GIORNO PER CREARSI UNA CASA E UNA TRANQUILLITA' ECONOMICA !!!!!MA PER FAVORE BASTA CON STA STORIELLA !!!!!!

    Report

    Rispondi

  • Polymita

    11 Gennaio 2013 - 16:04

    Sul serio Giordano reputa normale che magari un nullatenente abbia investimenti in bot di notevolo importo? Continuo a non capire come la destra berlusconiana intenda trovare gli evasori se non si vuole contrallare nulla. Sperano in una redenzione sulla via di Arcore? Misteri della politica...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog