Cerca

Il responso

Fmi: "Italia nel 2015 peggio di Atene". Allarme disoccupazione

Fmi: "Italia nel 2015 peggio di Atene". Allarme disoccupazione

Matteo Renzi presenta il Def, il documento economico e finanziario, arriva la bocciatura per l'Italia da parte del Fondo Monetario Internazionale. Secondo le stime contenute nel World Economic Outlook (Weo) del Fondo Monetario Internazionale, sul fronte lavoro il governo ha fatto ben poco.La disoccupazione cresce al 12,4% nel 2014, dal 12,2% del 2013, per poi calare all’11,9% nel 2015. Come se non bastasse, quest'anno la performance dell'economia italiana sarà uguale a quella della Grecia (+0,6%). Soltanto Finlandia, Slovenia e poi Cipro (-4,8%) riusciranno a fare peggio all'interno dell'area euro. La situazione peggiorerà nel 2015 però perché Atene doppierà l’Italia: infatti il pil greco crescerà del 2,9%, mentre quello del Belpaese dell’1,1%.

Dati impietosi - La fine di un Inoltre, per il Fmi sono poche incisive le ricette della crescita. L'indice dei prezzi al consumo nel nostro paese crollerà allo 0,7% dall'1,3% del 2013 per risalire all'1% nel 2015. La ricetta del Fmi è basata su "ulteriori misure per far ripartire l'offerta di credito". Tuttavia, "la crescita dell’Italia è migliorata ma è necessario andare avanti con le riforme, soprattutto la riforma del lavoro e quella giudiziaria", ha spiegato Thomas Helbling del Fondo Monetario Internazionale (Fmi). Che poi ha aggiunto: "In Italia la ripresa è in corso ma il potenziale di crescita resta basso. C’è un insieme definito di riforme strutturali per le quali il Fondo ha fatto pressioni e che comprendono riforme del lavoro, tasse sul lavoro più basse e una pubblica amministrazione più efficiente". Insomma a quanto pare le slide di Renzi serviranno per darci una mancia, ma non per far ripartire il Paese. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    09 Aprile 2014 - 13:01

    La goduria di vedere l'Italia fallita spetta d'ufficio a chi ne é la causa. Divertitevi bananas, andate ad Arcore...

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    09 Aprile 2014 - 13:01

    Ad Atene ci sono le olgettine? Sì? Allora si spiega la crisi greca.

    Report

    Rispondi

  • seve

    09 Aprile 2014 - 12:12

    L'Italia nella gabbia dell'euro non farà progressi ne con Remzi ne senza Renzi , infatti se come pare si sia detto nel 2018 si registrerà un tasso di sisoccupazione del 11% addio Italia ,prevedo la rivoluzione o la disintegrazione della Nazione Italiana .

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    09 Aprile 2014 - 11:11

    se avessimo seguito i consigli del FMi saremmo già tutti morti... sono solo 4 economisti del menga che si mangiano un sacco di soldi...come i nostri politici

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog