Cerca

Le nomine dei supermanager

La carica dei renzini. E occupano pure i colossi dello Stato

Antonio Campo Dall'Orto

Dopo averli portati ai vertici del Pd, dopo averli portati nella stanza dei bottoni di palazzo Chigi, Matteo Renzi ha sfoderato gli ultimi "Renzini" che ancora teneva nella sua capiente gerla e li ha infilati uno per uno nei consigli di amministrazione delle grandi società controllate dall'esecutivo. Nel consiglio di amministrazione dell’Enel ha trovato un posto ad Alberto Bianchi, suo amico e avvocato fiorentino. Per anni ha fatto il presidente e il tesoriere della Fondazione Big Bang, con cui Renzi ha raccolto fondi e amicizie per dare la sua scalata al potere. L’avvocato Bianchi è anche il legale di fiducia di un altro Renzino, Marco Carrai, l’imprenditore che ha pagato per lungo tempo l’affitto di una casa a Firenze dell'allora sindaco. Un caso sollevato da Libero proprio nelle settimane scorse. Ma quello di Bianchi è solo il primo nome della nuova catena di boiardi renzini. Nel consiglio di amministrazione dell'Eni è approdata Diva Moriani, amministratrice del gruppo Intek di Vincenzo Manes, altro amico fraterno e antico finanziatore di ogni passo dell'attuale premier.

Leggi l'articolo integrale di Franco Bechis
su Libero in edicola oggi, martedì 16 aprile

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • noinciucio

    15 Aprile 2014 - 12:12

    strano, non leggo commenti dei vari chry, iltrota,karlos-ve, imafhu e compagnia cantante! forse sono rimasti annichiliti dal comportamento trasparente, onesto, rispettoso delle leggi e tutto basato sul concetto di meritocrazia che posto in essere il loro beneamato presidente del consiglio (volutamente minuscolo come lui!)

    Report

    Rispondi

  • Tobyyy

    15 Aprile 2014 - 11:11

    Toby x il grullino blues188 - È ormai consolidata la fobia antiberlusconiana che vi porta a vedere Berlusconi come nei miraggi, ma riguardo alle porcherie più eclatanti di quelle del tuo padrone Grillo, fossi in te, metterei la testa nella sabbia come gli struzzi....ma per cortesia, un po' di contegno prego....!

    Report

    Rispondi

  • marco.ravich

    15 Aprile 2014 - 11:11

    ...se fossero aziende _veramente_ pubbliche (come peraltro abbiamo deciso col referendum) il CdA ce lo dovremmo eleggere direttamente noi !

    Report

    Rispondi

  • Tobyyy

    15 Aprile 2014 - 10:10

    Toby - Il 34% degli Italiani, oltre a non aver sentito il muro di Berlino cadergli in testa...credono purtroppo fermamente, che Renzi sia un comunista diverso rispetto ai suoi cattivi maestri....! Si, in un certo qual modo e vero, ma solo nel portafogli....! Renzi deve andare a raccontare le sue cazzate a quei comunisti poveri che ancora gli credono e purtroppo lo votano.....!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog