Cerca

Granfe fratello fiscale

Redditometro, 35 mila controlli
Befera incontra Monti

Nel mirino i finti poveri, dalle spese alle verifiche ecco cosa cambia

Attilio Befera

 

Pronti, si parte. Sul famigerato redditometro, il termometro della situazione fiscale dei contribuenti che sta incendiando la campagna elettorale (da una partwe Silvio Berlusconi dice che "spaventa i contribuenti dall'altra Pier Luigi Bersani sostiene che non "è risolutivo contro l'evasione) l'Agenzia delle Entrate oggi, mercoldì 16 gennaio, diffonderà altre spiegazioni. Il premier dimissionario Mario Monti inconterà il direttore delle Agenzie delel Entrate Attilio Befera, il Corriere della Sera ha anticipato alcune considerazioni. Non sarà una campagna a tappeto, su 40 milioni di contribuenti i controlli saranno circa 70mila. Non saranno presi di mira beni simboli come il Suv o le imbarcazioni di lusso. 

La procedura L'obiettivo del Fisco è quello di far emergere i redditi non dichiarati: solo se il reddityo complessivo supererà del 20 per cento quello dichiarato, scatterà la richiesta di chiarimenti, verranno cioè chieste al contribuente delle spiegazioni. Diventa quundi fondamentale conservare gli scontrini. Il Fisco prenderà in considerazione acquisti e investimenti effettuati dai contribuenti e li metterà a confronto con i redditi dichiarati a partire da quelli del 2009 che sono stati dichiarati nel 2010. Se le spiegazioni fornite dal contribuente non saranno ritenute esaustive, scatterà l'accertamento fiscale e la "vittima" dovrà cominciare a pagare il 30% della maggiore somma dovuta al fisco.  

 

Redditi esenti Ci sono dei redditi legalmente esclusi dalla base imponibile che permettono al contribuente di spiegare al Fisco la disponibiità di un maggiore reddito rispetto a quello dichiarato. Per i redditi di lavoro dipendente la somme ricevute a titolo di Tfr o di arretrati riferiti ad anni precedenti non vengono dichiarati nella dicharazione dei redditi, perciò in caso di richiesta di spiegazione è bene ricordarsene. Lo stesso vale per altri redditi esenti come le borse di studio, i compensi non superiori a 7500 derivanti da attvità sportive dilettantistiche, le pensioni,le penesioni sociali, le rendite Inail, l'assegno di maternità prevista dalla legge per la donna non lavoratrice. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • RobertPaul

    16 Gennaio 2013 - 22:10

    nessuno ne parla e sicuramente quando qualcuno ne parla non viene compreso perchè la cosa è incredibile . La cosa che non arriva è che gli imprenditori di cui parli tu sono in via di estinzione. Quelli che producono oggetti o beni da vendere se ne sono andati dall' Italia quasi tutti , quelli che purtroppo per loro producono un sevizio o beni che non puoi creare altrove ( tipo abitazioni oppure l' idraulico o l' elettricista ecc... ) rimangono qua e stanno peggio di un dipendente stipendiato . molto peggio . caro Undertaker se tu sei un dipendente stipendiato come me rimboccati le maniche e preparati ... stanno venendo a prendere noi .

    Report

    Rispondi

  • RobertPaul

    16 Gennaio 2013 - 22:10

    nessuno ne parla e sicuramente quando qualcuno ne parla non viene compreso perchè la cosa è incredibile . La cosa che non arriva è che gli imprenditori di cui parli tu sono in via di estinzione. Quelli che producono oggetti o beni da vendere se ne sono andati dall' Italia quasi tutti , quelli che purtroppo per loro producono un sevizio o beni che non puoi creare altrove ( tipo abitazioni oppure l' idraulico o l' elettricista ecc... ) rimangono qua e stanno peggio di un dipendente stipendiato . molto peggio . caro Undertaker se tu sei un dipendente stipendiato come me rimboccati le maniche e preparati ... stanno venendo a prendere noi .

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    16 Gennaio 2013 - 19:07

    il redditometro è invenzione di Tremonti; Equitalia e le sue regole sono invenzioni di Tremonti; Befera è stato lì messo da Tremonti ad applicare le regole che Tremonti ha creato. Tremonti e Burlesque si vantano in continuazione di avere, loro, incamerato 12 miliardi dall'evasione (la stessa cifra di Monti). En passant, Tremonti è stato fatto saltare da Fini che lo ha scoperto a falsificare i conti, recordes? E Burlesque gli teneva il sacco.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    16 Gennaio 2013 - 18:06

    il Sindaco di città come Roma, Napoli, Milano devono conoscere tutti i cittadini? i loro beni? le loro spese? e con quali strumenti? con il Messo Comunale? Ma poi, se anche fosse, non farebbero quello che stà esattamente facendo l'Agenzia?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog