Cerca

La formula del successo

Come guadagnare in tempo di crisi: i dieci segreti per diventare ricchi

Per diventare ricchi in tempo di crisi non serve essere banchieri o speculatori finanziari. Certo, in questi ultimi anni a brindare è stato soprattutto chi vive (e lavora) di rendita. E altrettanto sicuramente le misure di Draghi e il taglio dei tassi centrali imposto dalla Bce sono mirate sulla "redistribuzione" del denaro: gli istituti saranno incentivati a non lasciare più denaro nei depositi dell'Eurotower e a investire i prestiti per un totale di 400 miliardi in credito alle imprese. Per capire se questo avverrà, o se le banche troveranno una scorciatoia per aumentare semplicemente i propri guadagni (a scapito delle aziende), occorrerà aspettare qualche mese, forse anno. Ma accanto alle considerazioni "materiali", occorre anche una buona predisposizione mentale.

Tanto lavoro, poco sonno - Sperando che le influenze su mutui e prestiti siano rapide ed efficaci, sono dieci i "segreti" vagamente new age, per approcciarsi al lavoro nel migliore dei modi. La ricetta per il successo, fornita dal Sole 24 Ore, parte dal mantenersi in forma. Non tanto dal punto di vista estetico, quanto nell'anima. Una buona salute e un buon regime psico-fisico aiutano, anche se i miliardari "arrivati" mirano più in alto: niente lifting, piuttosto investono in cliniche genetiche finanziando le ricerche per scoprire il segreto dell'immortalità. Sperando, un giorno, di poterla comprare. Secondo punto: rischiare in proprio. L'imprenditore che fa il botto lo fa correndo da solo, almeno all'inizio. Per ottenere il massimo, bisogna dare il massimo: quindi si lavora sempre, anche in vacanza e nei weekend. Se volete una settimana da 40 ore, meglio dedicarsi ad altro. Per costruire un impero bisogna essere ottimisti e motivatori e non si deve dormire molto. Storica l'abitudine di Silvio Berlusconi: 3 ore di sonno, e poi via. L'ottimismo deve andare a braccetto con la visionarietà: la capacità, cioè, di innovare e arrivare all'impensabile. Il Sole fa due esempi lampanti: i droni portapacchi di Jeff Bezos (strumenti militari riconvertiti al servizio postale) e i voli commerciali suborbitali di Richard Branson, Mister Virgin.

Il migliore con i migliori - Due pazzi che ce l'hanno fatta anche perché hanno un'infinita fiducia in se stessi (sesto consiglio) e perché si sono circondati delle persone più intelligenti e collaborative. In una parola: per primeggiare occorre scegliere i migliori (settimo consiglio), senza paura di venire scavalcati o messi in ombra. D'altronde, l'ombra non deve spaventare: gli aspiranti miliardari devono saper stare lontano dalla ribalta, lavorare nell'ombra, essere sobri e non ostentare i propri successi. Ultime due "dritte": occorre avere pazienza e lungimiranza, perché per vincere bisogna guardare lontano e fare investimenti a lungo termine. E una volta centrato l'obiettivo, ricordarsi degli altri: fare beneficenza, spendersi in solidarietà non è soltanto un modo per ripagare la società della propria fortuna. E' soprattutto il metodo più facile per conservarla, conquistandosi la fama di benefattore e mecenate (e magari cancellando così qualche inevitabile malignità).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ilsognodiunavit

    06 Giugno 2014 - 13:01

    Certo che leggere consigli da chi finanziariamente non riesce , fa sorridere, leggevo che il sole non è proprio nella forma finanziaria più rosea, si dia i consigli a se stesso prima di regalarli ad altri magari sapendo sono soltanto belle parole da scrivania

    Report

    Rispondi

  • Cosean

    06 Giugno 2014 - 13:01

    Wow!! La visionarietà la si identifica con la capacità! Ovvero come ingannare la gente con le parole!

    Report

    Rispondi

  • maxdemax

    maxdemax

    06 Giugno 2014 - 12:12

    In primis, andare via dall'Italia, perchèqui non ci sono le condizioni per fare niente. Se fai 'imprenditore in Itaia sei colpevole fino a prova contraria peril fisco Italiano. Cosi la cosa più seria che n imprenditore ossa fare è emigrare eimpiantare la propria azienda dove sei rispettato e le leggi sono serie. Prima ditutto via da questo inferno fiscale. Poi tutto diventa più facile.

    Report

    Rispondi

  • fraferra

    06 Giugno 2014 - 11:11

    Per diventare ricchi? Basta fare il politico,,, stipendio d'oro, mai crisi, pensione d'oro, mancette di partito, casa a Roma acquistata a metà prezzo, ecc,,,ecc,,,, Lavorando non si diventa ricchi, neppure se si lavora 24 ore al giorno,,,,,,,,,,,,

    Report

    Rispondi

    • milibe

      06 Giugno 2014 - 18:06

      condivido pienamente! l'unica attivita' che rende e tanto, una volta nel entrato nel giro non ne esci più fino alla morte ci sarà sempre una poltrona disposta ad accogliere il tuo posteriore! esempio delle ultime ore: la nomina del commissario Ilva che bella novità!!!!!!!!!!!!!!!

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog