Cerca

Le cifre

Pensioni tartassate, -1400 € in 6 anni

Pensioni tartassate, -1400 € in 6 anni

A pagare il prezzo della crisi e delle politiche fiscali sono i pensionati. Dal 2008, in 6 anni, un pensionato italiano ha perso 1.419 euro di potere d’acquisto, oltre 118 al mese. A dichiararlo è Marco Venturi, presidente di Confesercenti, in occasione dell’annuale incontro estivo dei pensionati della Fipac-Confesercenti, tenutosi quest’anno a Brindisi. "Siamo l’unico Paese - dice Venturi - dove i pensionati pagano, in proporzione, più tasse di quando erano attivi. Accade così che il pensionato subisca un maggior prelievo rispetto al dipendente e che tale extra imposta sia più forte tanto più la pensione è bassa: 72 euro per una pensione pari a tre volte il minimo e 131 rispetto alle pensioni d’importo inferiore. Nel resto d’Europa non è così; anzi, avviene il contrario. In tutti i Paesi, a parità di reddito, un pensionato paga in misura inferiore del dipendente".

Tasche vuote - Insomma i dati citati da Venturi non lasciano molto spazio ad interpretazioni. I pensionati italiani di fatto hanno visto ridursi in modo drastico il loro potere d'acquisto. Su una pensione corrispondente a 1,5 volte il trattamento minimo Inps, un italiano paga in tasse il 9,17% dell’assegno previdenziale, mentre i suoi colleghi di Germania, Francia e Spagna e Regno Unito nulla. Venturi aggiunge: "Il pensionato italiano è soggetto ad un prelievo doppio rispetto a quello spagnolo, triplo rispetto a quello inglese, quadruplo rispetto a quello francese e, infine, incommensurabilmente superiore a quello tedesco: si va dagli oltre 4 mila euro sopportati dal pensionato italiano ai 39 a carico del pensionato tedesco!".


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mapagolio

    22 Luglio 2014 - 11:11

    Siamo anche il paese dei baby pensionati ,delle pensioni retributive che non corrispondono ai versamenti fatti.E allora viva i soliti partiti responsabili di queste schifezze.Ma vedo che agli italiani piace fregarsi da soli.

    Report

    Rispondi

  • seve

    30 Giugno 2014 - 10:10

    Ma c'è di più, con tutti i disoccupati che ci sono dove va l'INPS a prendere i soldi per pagare le pensioni?

    Report

    Rispondi

  • asfodelo13

    29 Giugno 2014 - 20:08

    continua... Un ultima considerazione giacche' avete citato la Gran Bretagna .Li i pensionati come in altri paesi CIVILI non sono tassati e poiché hanno contribuito con il loro lavoro a far crescere la nazione sono trattati come meritano ..assistenza medica e domicilare e mezzi pubblici gratis e e tutti i benefici del loro status.In Italia si paga e si paga tutto .che bel paese.

    Report

    Rispondi

  • asfodelo13

    29 Giugno 2014 - 20:08

    Concordo col sign.Gialdon o siete mal informati o lo fate.Sono uscito da poco dalla DS e percepivo al lordo 1120 euro-netto 890 IRPEF 240(una vergogna) Sono appena andato in pensione di anzianita'dopo 40 anni di lavoro pensione lorda 3843 euro netta 2823 IRPEF 1020 euro.Le cifre parlano da sole i pensionati sono tassati ne piu' ne meno come i lavoratori dipendenti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog