Cerca

Il sondaggio

Tfr, due lavoratori su tre non lo vogliono in busta paga

4
Tfr, due lavoratori su tre non lo vogliono in busta paga

Due italiani su tre, messi di fronte alla scelta se riscuotere subito il Tfr o accantonarlo, preferiscono quest'ultima soluzione. E' questo il risultato del sondaggio Ipso pubblicato su Affari Italiani che rivela anche come la maggiore preoccupazione, per il 69% degli intervistati, sia legata alla possibilità di una tassazione maggiore, il 67% teme per la perdita di una forma di risparmio anche se forzosa, il 50% non ritiene che la distribuzione mensile del Tfr costituisca un aiuto per le famiglie mentre il 60% dichiara di non credere che questo eventuale provvedimento possa rilanciare i consumi.
Tra quel 30% di lavoratori che si orientano verso la riscossione immediata della quota di Tfr, spicca il numero degli impiegati. Mentre, viceversa, tra gli operai, è ancora maggiore la quota di chi preferisce l’accantonamento del Tfr e si dichiara contrario alla distribuzione mensile in busta paga.
Affari Italiani fa notare la differenziazione delle risposte rispetto al reddito familiare. In tutti i livelli, la maggioranza si conferma per la continuazione del sistema com’è ora, ma nelle due categorie estreme, i più “poveri” (meno di 15.000 euro all’anno) da un verso e i più “ricchi” (più di 50.000 euro l’anno) dall’altro, si rileva un’accentuazione relativa (che raggiunge il 41%) per l’erogazione mensile del Tfr.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fepi65mi

    11 Marzo 2015 - 10:10

    Fregatura o no il tfr è sempre stato un qualcosa da riscattare alla fine dell'attività lavorativa, lo dice la stessa parole trattamento fine rapporto. Ora se a qualcuno serve, perchè messo alle strette dalle tasse dei nostri politicanti per carità fateglielo prendere.Non si dica però che dare ad una persona i suoi soldi , cioè che gli spettano di diritto, sia un aiuto ! Che presa in giro.

    Report

    Rispondi

  • encol

    16 Ottobre 2014 - 14:02

    2 su 3 sono persone intelligenti. Ma i conti del ganasa così non tornano perchè confida sul TFR come confidò sugli 80Euro. Sarà un secondo FLOP e la finanziaria appena scritta già è da buttare.

    Report

    Rispondi

  • encol

    07 Ottobre 2014 - 09:09

    Fanno bene a non volerlo è una MEGA-FREGATURA sia per il dipendente che per le aziende . Anzi per il dipendente sarà una doppia fregatura perchè le aziende fallite, causa TFR in busta,, non avranno necessità di avere alcun dipendente.

    Report

    Rispondi

    • selenikos

      08 Ottobre 2014 - 18:06

      ma lei sa come funzionano le aziende? Ha mai lavorato?

      Report

      Rispondi

media