Cerca

La legge di stabilità

Manovra, tagli degli stipendi dei dirigenti del 3%

Manovra, tagli degli stipendi dei dirigenti del  3%

Una sforbiciata del tre per cento delle retribuzioni dei dirigenti pubblici. Il taglio potrebbe essere selettivo con una soglia minima sopra la quale far partire la riduzione del 3% e garantendo meccanismi di salvaguardia per gli stipendi già colpiti dall'introduzione del tetto massimo. Ne dà conto il Corriere della Sera secondo cui il governo sarebbe pronto a creare una piccola riserva di bilancio nella prossima legge di stabilità da utilizzare per la correzione del deficit pubblico nel 2015. E' stato bocciato definitivamente il ravvedimento operoso in versione "maxi" rinviate la fatturazione elettronica ai privati e la trasmissione telematica dei corrispettivi. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giorgio_collarin

    15 Ottobre 2014 - 20:08

    3 per cento??? 30 per cento!!!assai meglio!!!

    Report

    Rispondi

  • fraferra

    13 Ottobre 2014 - 11:11

    Taglietto del 3% ? Tanto per far parlare i giornali? E' così che si fanno i risparmi per l'Italia?

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    13 Ottobre 2014 - 11:11

    Per cortesia NON RACCONTATE BALLE. Renzi dice di tagliare del 3% le retribuzioni, mentre dall'altra parte i bonus arrivano maggiorati del 6%. Ma chi pensate di prendere per il culo ?

    Report

    Rispondi

blog