Cerca

L'annuncio del premier

Legge di Stabilità, Matteo Renzi: "Tagliamo 18 miliardi di tasse per bonus 80 euro, detrazioni alle famiglie e Irap. Un miliardo in più ai Comuni"

Legge di Stabilità, Matteo Renzi: "Tagliamo 18 miliardi di tasse per bonus 80 euro, detrazioni alle famiglie e Irap. Un miliardo in più ai Comuni"

Una manovra che "ridurrà le tasse, per la prima volta nella storia del Paese". Matteo Renzi, da Bergamo davanti all'assemblea degli industriali, annuncia le linee guida della legge di stabilità che dovrà essere pronta mercoledì. "Ho ascoltato le idee di Confindustria e dei sindacati - ha detto - ora stiamo facendo una cosa che spero faccia contenta la Camusso e tutti gli altri italiani, stiamo riducendo le tasse: tra la legge di stabilità del 2014 e quella del 2015 c'è una differenza di 18 miliardi di tasse in meno". L'annuncio, accolto bene dagli industriali, era stato però preceduto dalla dura contestazione su Jobs Act e articolo 18 subita da Renzi a Dalmine, dove pochi minuti prima aveva fatto visita agli stabilimenti della Tenaris. Ad attenderlo, diversi operai e sindacalisti della Fiom che lo hanno salutato con fischi e slogan come "Buffone" e "Vai a lavorare".

Manovra da 30 miliardi - Di fronte ai rappresentanti delle aziende, Renzi ha approfondito una questione che molto ha fatto discutere in queste settimane, quella del Tfr lasciato in busta paga: "Dobbiamo consentire a chi vuole, attraverso un'operazione con le banche di sostegno alle Piccole e medie imprese, che presenteremo nelle prossime ore, la possibilità di lasciare il Tfr su base mensile", un "passaggio importante e serio" per controbattere la "contrazione dei consumi". "La manovra nel suo complesso - ha proseguito il presidente del Consiglio - avrà una ricaduta totale di 30 miliardi senza l'aumento di un centesimo di tasse". "A me non piace il fiscal compact - ha poi aggiunto - , ma è stato votato e ora non posso dire che non lo rispetto. Non sforo il 3% ma comunque arrivo al 2,9% e libero 11,5 miliardi".

I punti chiave: 80 euro, detrazioni e Irap - Scendendo più nel dettaglio, il premier ha spiegato dove verranno distribuiti quei 18 miliardi di tasse in meno: "Dieci miliardi serviranno per finanziare in modo stabile il bonus di 80 euro 500 milioni per la detrazione fiscale per le famiglie. Il resto andrà per 6,5 miliardi all'abolizione della componente lavoro dell'Irap e poi ancora in incentivi che permetteranno agli imprenditori per un triennio di non pagare contributi sulle assunzioni a tempo indeterminato".

Un miliardo per il Patto di Stabilità - Nell'ambito della legge di stabilità inoltre verranno recuperati spazi nel Patto di stabilità a favore dei Comuni per interventi per un miliardo di euro. Renzi ha dato ragione al governatore della Lombardia Roberto Maroni. Questa misura, ha aggiunto, permetterà ai Comuni di "migliorare il patto di stabilità del 77 per cento. Il patto rimpicciolisce e si aprono spazi per investimenti".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    15 Ottobre 2014 - 07:07

    Ma il ganasa lo sa che le sue fanfaronate arrivano anche oltr'alpe? Quì da noi lo abbiamo capito da mesi con chi abbiamo a che fare e ci sembra d'essere costantemente al teatro delle castronerie, ma alla Merkel va tutto di traverso pure la birra.

    Report

    Rispondi

  • leolucalabozzet

    14 Ottobre 2014 - 16:04

    Al momento è soltanto un annuncio che fa parte della sindrome dell’”ANNUNCITE”. Il sostegno che riceve da gran parte dei mass-media anche di destra mi pare eccessivo perché serve a glorificarlo a priori come il Nobel ad Obama! In caso di fallimento, chi si considererà corresponsabile?Tutti fuggiranno ed il popolo resterà con le pive nel sacco! Quali annunci datati sono stati rispettati?

    Report

    Rispondi

  • babbone

    14 Ottobre 2014 - 16:04

    Che paese de mbecilli, ancora je danno retta.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    14 Ottobre 2014 - 11:11

    la foto rende l'idea, questo si fa dei canotti da kili e poi apre la bocca per dargli fiato. Ciacola, per me non ti fai solo le canne, ma anche altro di più potente. Certo che hai anche ragione, finchè trovi una massa di decerebrati che ti danno retta, continua pure, tanto non mi fregerai mai.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog