Cerca

Cavallini poco rampanti

Ferrari, multa da 3,5 milioni di dollari per difetti sulle vetture

Ferrari, multa da 3,5 milioni di dollari per difetti sulle vetture

Due giorni dopo lo storico annuncio dell'ingresso in Borsa della Ferrari, per l'azienda di Maranello arriva una doccia fredda rilevante: l'Nhtsa, l'agenzia americana per la sicurezza stradale, ha infatti inflitto alla Ferrari una multa di 3,5 milioni di dollari, circa 2 milioni e 800 mila euro. L'agenzia americana ha punito la Ferrari perché non ha segnalato tempestivamente, ai suoi clienti, un difetto su circa un centinaio di modelli 458 Italia. La Nhtsa ha riservato lo stesso trattamento a Toyota e ad altre marche: nel caso della Rossa, il ritardo contestato è di tre anni, e da qui arriva l'entità della multa, altissima in rapporto ai modelli di vettura (appena un centinaio) su cui era presente il difetto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    02 Novembre 2014 - 11:11

    Trio Marchionne, Elkann, Montezemolo. alias banda bassotti.

    Report

    Rispondi

  • patrenius

    02 Novembre 2014 - 09:09

    Guarda caso: multe e richiami colpiscono sempre marche non americane. Chi ha avuto la sventura di possedere un veicolo made in USA conosce bene la verità sui loro difetti!

    Report

    Rispondi

  • aifide

    31 Ottobre 2014 - 19:07

    Ben gli sta a Marchionne e a tutta quella m.....a di uomini che hanno distrutto la Fiat ed ora distruggeranno la Ferrari!

    Report

    Rispondi

    • sotisra

      31 Ottobre 2014 - 20:08

      E meno male! Ero stufo di pagare per mantenerle.

      Report

      Rispondi

blog