Cerca

Il retroscena

Mario Draghi: "Senza crescita l'euro a rischio"

Mario Draghi: "Senza crescita l'euro a rischio"

 

Nei giorni scorsi Mario Draghi, ha detto che la Bce è determinata "a proteggere l'euro"-  con una sistema di prevenzione dei rischi. Draghi, dopo aver contribuito a ideare il Fiscal Compact e messo in piedi lo scudo anti-spread adesso vuole creare un vero e proprio scudo a difesa dell'euro.  Una maggiore integrazione economica, delle politiche di bilancio e del mercato dei capitali. Una strategia che non esclude nemmeno l'acquisto dei titoli di  Stato.

Intervento estremo - Tuttavia, in un retroscena del quotidiano Il Messaggero si legge come il presidente della Bce si sempre più vicino alla resa. E' necessario che attorno alla necessità di un intervento della Bce con tutto il suo arsenale, compresa l'arma estrema dell'acquisto dei titoli di Stato,  si crei un consenso massiccio e che tutti scendano in campo al grido di "Salviamo l'euro". Il quotidiano romano anticipa che giovedì Draghi avrà un incontro con la Commissione Bilancio del Senato in cui metterà l'accento sull'importanza estrema di riforme urgenti. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    24 Novembre 2014 - 09:09

    Mi chiedo se è tanto complicato portare l'Euro a parità con il Dollaro e trasformare la BCE in Banca di ultima istanza esattamente come la Federal Reserve americana. CHI IMPEDISCE QUESTA OPERAZIONE DI PER SE NEMMENO COMPLICATA?

    Report

    Rispondi

    • teosacchi

      24 Novembre 2014 - 13:01

      la Germania... La BCE ha simil statuto della Bundes Bank, e questo al tempo lo hanno deciso tutti insieme appassionatamente. Solo ora si ci rende conto che è una follia, togliere alla BC la sua funzione principale, quella di PRESTATORE DI ULTIMA ISTANZA. Siccome l'ideologia neoliberista si è incarnata perfettamente con l'Euro, lo Stato deve valere sempre meno, fino a sparire.

      Report

      Rispondi

  • lukyluc70

    23 Novembre 2014 - 16:04

    Ma non era quella persona che - correggetemi se sbaglio- aveva detto che l'euro è una scelta irreversibile? E adesso come la mettiamo invece con la credibilità di coloro che ci hanno portato fino a questo inverno economico? E le responsabilità di chi sono?

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    23 Novembre 2014 - 14:02

    Magari si uscisse dal euro

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    23 Novembre 2014 - 11:11

    Si raccoglie quello che si semina... vero Berlusconi?

    Report

    Rispondi

    • Anna 17

      Anna 17

      23 Novembre 2014 - 13:01

      Ovviamente quando si leggono certi commenti si resta perplessi. E si che gente simile dovrebbe cambiare il corso del paese. In quanto a Draghi, ecco il genio della lampada, ha capito che senza ripresa si fallisce. Strano non l'aveva capito nessuno. Grazie Draghi, solo che Lui è uno dei responsabili di questo fallimento e questo ancora non gli è noto.

      Report

      Rispondi

blog