Cerca

I calcoli

I calcoli della Cgia: "La tredicesima sarà più pesante"

I calcoli della Cgia: "La tredicesima sarà più pesante"

Una buona notizia: quest'anno la tredicesima sarò più pesante per i lavoratori dipendenti di quella percepita l’anno scorso. Questa ulteriore mensilità non beneficerà del bonus degli 80 euro voluti da Matteo Renzi nella primavera scorsa per i redditi medio-bassi. I calcoli sono della Cgia di Mestre che ha fatto i conti in tasca a tre importanti categorie di lavoratori dipendenti presenti nel nostro Paese: quella degli operai, quella degli impiegati e quella dei quadri/capo ufficio, tutti occupati nel settore privato.

La Cgia stima che oltre 33 milioni di pensionati e di dipendenti pubblici/privati italiani percepiranno quest’anno quasi 38 miliardi di euro di tredicesime. Nelle prossime settimane riceveranno la mensilità poco meno di 16.600.000 pensionati e quasi 16.800.000 lavoratori dipendenti. "L’importo reale della tredicesima 2014 - rileva Giuseppe Bortolussi, segretario Cgia - sarà più elevato rispetto a quello dell’anno scorso. Nello specifico, si tratta di 12 euro in più per un operaio specializzato, di 13 euro in più per un impiegato, mentre per un capo ufficio l’ incremento sarà di 20 euro. Questi ritocchi - sottolinea - sono riconducibili al fatto che gli aumenti contrattuali sono stati superiori alla crescita dell’inflazione registrata quest’anno".

Le categorie - Un operaio specializzato, con una retribuzione lorda annua di poco superiore ai 21.500 euro, quest’anno porterà a casa una tredicesima pari a 1.283 euro netti: 15 euro nominali in più rispetto alla tredicesima percepita nel 2013. Se, però, teniamo conto dell’andamento dell’ inflazione e degli aumenti contrattuali registrati quest’anno, l’aumento reale, rispetto al 2013, si attesterà sui 12 euro- Per un impiegato con una retribuzione lorda annua che sfiora i 26.200 euro, la tredicesima sarà di 1.445 euro netti: 16 euro nominali in più rispetto al 2013. Tenendo conto dell’andamento dell’inflazione e degli aumenti contrattuali avvenuti nel 2014, l’aumento reale, rispetto l’anno scorso, sarà di 13 euro. Per un capo ufficio con una retribuzione lorda annua di quasi 50.000 euro, la mensilità aggiuntiva che percepirà a dicembre sarà di 2.544 euro netti: 26 euro nominali in più del 2013. Depurando tale importo dagli effetti dell’inflazione e dagli incrementi contrattuali, l’aumento reale, rispetto al 2013, si ridurrà a 20 euro.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mario.venier

    24 Novembre 2014 - 21:09

    vorrei sapere quanto prendera un pensionato con 621 euro al mese??? mille grazie

    Report

    Rispondi

  • noinciucio

    24 Novembre 2014 - 12:12

    meno male, finalmente potrò portare mia moglie in crociera! Grazie Renzi!!!!

    Report

    Rispondi

  • arwen

    24 Novembre 2014 - 10:10

    12 o 13 euro...c'è di che scialare........Peccato che a dicembre si debba pagare anche la TASI e l'IMU.

    Report

    Rispondi

  • cosimo.pompadoro@fastwebnet.it

    cosimo.pompadoro

    24 Novembre 2014 - 02:02

    per noi pensionati saranno aumentati gli avanzi dei mercati tra cui rovistare, vero Renzi bla bla bla bla?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog