Cerca

Crisi economica

I nuovi poveri. Ecco i professionisti che guadagnano meno di 1000 euro al mese

I nuovi poveri. Ecco i professionisti che guadagnano meno di 1000 euro al mese

La grande crisi nella quale oramai stiamo naufragando da anni, ha riscritto anche le sorti delle categorie più abbienti, i cosiddetti "professionisti" figure legate all'alta borghesia del nostro paese, oggi rischiano di non arrivare a fine mese e di far compagnia ai loro dirimpettai poveri. La problematica maggiore è data dalla concorrenza, sono aumentati gli iscritti agli ordini ma è diminuito il lavoro così nelle loro dichiarazioni dei redditi, oggi troviamo un reddito lordo inferiore ai 1000 euro al mese, che secondo l'Istat si avvicina alla soglia di povertà (985 euro).
Nella speciale classifica stilata dal Sole 24 ore, troviamo:

1) Psicologi. Il reddito medio dichiarato nel 2012, rimasto invariatno l'anno successivo è stato di 15.871 euro lordi e va ancora peggio ai giovani under 40, di tale professione che hanno dichiarato 9.063 euro l'anno.

2) Veterinari. I medici degli amici a 4 zampe e non solo, sembrano non godere più di stipendi affini alla compagine che si occupa di esseri umani. Il reddito medio degli under 40 è di 10.2016

3) Geometri. Per questa categoria bisogna fare un'ulteriore suddivisione tra uomini e femmine, nel complesso hanno dichiarato un reddito medio di 18.826 euro di cui i primi 22.247 euro ed il gentil sesso 17.694. Manco a dirlo i giovani si allontanano da queste cifre i maschi 15.407 euro e le donne 12.594. I dati sono riferiti al 2012, parrebbe infatti che nel 2013 i redditi siano in calo di circa mille euro.

4) Architetti. Iniziamo con lo specificare che gli architetti iscritti all'Albo sono 152.384 e che la concorrenza in questo settore, arriva anche dai 213.399 ingegneri; 111.145 geometri e circa 20 mila agronomi. Il reddito medio dichiarato nel 2013 è pari a 17.063 euro. Anche in questo caso, nonostante gli architetti donne rappresentano il 40% degli isciritti all'Albo, gli uomini guadagnano di più: 20.071 euro contro i 12.546 euro. Questo settore sta registrando un notevole decremento di giovani leve, in calo del 6% tra 2010 e 2013.

5) Geologi. Per loro è tutta una questione di età e di sesso; più sono vecchi e più guadagnano. Chi ha meno di 40 anni guadagna in media 15.587 euro; tra i 41 e 60 anni il reddito sale a 27.003 euro e oltre i 60 si guadagna 28.032 euro. Netta anche la differenza tra uomini e donne: i primi percepiscono in media 25.841 euro mentre le seconde 13.570 euro.

6) Agronomi forestali. Forse non proprio tra i più ambiti ruoli da libero professionista, il loro lavoro consiste nell'applicazione di principi scientifici all'agricoltura. In questa categoria si è registrato un aumento del reddito dichiarato di circa 600 euro rispetto al 2011 in cui dichiararono 24.026. Il problema però, permane per i più giovani, gli under 40 guadagnano in media 15.735 euro, contro i 29.056 dei colleghi nella fascia tra i 41 e 60 anni. Le donne sempre trattata in maniera impari, per svolgere le stesse mansioni guadagnano in media 10.503 euro in meno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudionebridio

    28 Novembre 2014 - 10:10

    Secondo queste statistiche le donne guadagnerebbero meno per l'ingiustizia sociale. Sarebbe ora di sfatare questa leggenda: nessun imprenditore, neanche in Italia, potrebbe mettersi contro le leggi in materia di lavoro perché gli sarebbe giustamente impedito di svolgere l'attività. Questo tipo di vittimismo femminista è stato smascherato da numerosi Autori, in USA e Europa, DATI VERI ALLA MANO!

    Report

    Rispondi

  • nick2

    28 Novembre 2014 - 10:10

    L’evasione fiscale aumenta sempre più. Gli psicologi denunciano 15 mila euro, i gioiellieri 16 mila, i veterinari 10 mila, gli architetti 17 mila, i taxisti 14 mila, le parrucchiere 10 mila, bar, alberghi e ristoranti meno di 15 mila, gli autosaloni 10 mila. I lettori di Libero, in maggioranza pensionati con le pezze al culo da che parte stanno? SVEGLIATEVI, SVEGLIATEVI!

    Report

    Rispondi

    • Delta7

      20 Marzo 2015 - 20:08

      ti auguro con tutto la malevolenza possibile di finire disoccupato e di doverti mettere a fare uno di questi lavori da 'ricchi evasori' ... così poi penserai a quanto erano stupidi quei luoghi comuni di cui parlavi coi colleghi durante le interminabili chiacchierate a gogò fra una scrivania e l'altra !

      Report

      Rispondi

  • nick2

    27 Novembre 2014 - 20:08

    Spero che l’articolo voglia essere ironico. SONO EVASORI FISCALI, ladri che hanno contribuito alla deriva del nostro paese.

    Report

    Rispondi

    • maurizio1967

      18 Gennaio 2016 - 12:12

      Evasore fiscale sarai tu! Io sono un Architetto, e ti posso assicurare che - anche volendo - è pressoché impossibile evadere, vista la sistematicità dei controlli fiscali. Chi sei tu? Probabilmente un dipendente pubblico che non fa una beata min.. tutto il giorno; anzi come dice un mio cliente sei abituato a farti 3 colazioni al giorno.

      Report

      Rispondi

    • maurizio1967

      18 Gennaio 2016 - 10:10

      Idiota. Evasore fiscale sarai tu! Io sono un Architetto, e ti posso assicurare che - anche volendo - è pressoché impossibile evadere, vista la sistematicità dei controlli fiscali. Chi cavolo sei tu? Probabilmente un dipendente pubblico che non fa una beata min.. tutto il giorno; anzi come dice un mio cliente sei abituato a farti 3 colazioni al giorno. Mavaiazapopare...

      Report

      Rispondi

    • mis25

      28 Novembre 2014 - 09:09

      Ma quale evasori fiscali ,questa e' la situazione attuale, ormai in italia rimarranno soltanto i dipendenti statali che sono super protetti ed ogni fine mese prendono di sicuro lo stipendio( anche se la maggior parte di loro e' completamente inutile ma tanto sono super tranquilli perche sanno che non possono essere licenziati)

      Report

      Rispondi

    • ceruzzo

      27 Novembre 2014 - 21:09

      Propongo uno scambio ( sei mesi all'anno) con un qualsiasi dipendente statale, comunale, fancazzista, forse, come lei.

      Report

      Rispondi

      • 031935

        27 Novembre 2014 - 23:11

        non sprecare tempo a rispondere ai cattocomunisti parassiti,mantenuti dai lavoratori autonomi o dai professionisti, tanto hanno il cervello a compartimenti stagni e capiscono solo quello che vogliono loro! loro capiscono solo le parole "stipendio assicurato" tutti i mesi!

        Report

        Rispondi

        • Delta7

          01 Dicembre 2014 - 16:04

          Questo clima di conflittualità è voluto da chi governa: non per niente foraggia la stampa ! La filosofia è la stessa di 2000 anni fa 'Divide et impera'... mettili tutti conto tutti, affinché non si coalizzino contro di te ! Io stesso, quando facevo l'impiegatino con 13a-14a-caro carbone e premio di bilancio, mi sentivo un poveraccio... ora sono un libero professionista povero vero e ben mi sta !

          Report

          Rispondi

        • Delta7

          20 Marzo 2015 - 20:08

          Ecco bravo ! Ha detto esattamente quello che volevo scrivere io: anch'io ero un impiegatino con poco/nulla da fare tranne sparar bischerate sui ricchi liberi professionisti e sui negozianti... tutte brutte razze di evasori... e anche a me adesso ben mi sta !

          Report

          Rispondi

blog