Cerca

I piani di Marchionne

Ferrari, la smentita: "Nessun piano per trasferire la sede fiscale all'estero"

Ferrari, la smentita: "Nessun piano per trasferire la sede fiscale all'estero"

"Non c'è alcuna intenzione di trasferire all'estero la residenza fiscale di Ferrari". Lo riferisce in una nota Fca, che nel comunicato sottolinea come "la stampa ha riferito di voci secondo le quali Ferrari S.p.A. avrebbe allo studio il trasferimento della propria residenza fiscale all'estero. Si tratta di voci prive di fondamento". Questo perché, aggiunge, "non vi è alcun piano o intenzione di trasferire all'estero la residenza fiscale di Ferrari S.p.A., né alcun progetto di delocalizzare le sue attività italiane, che continueranno ad essere soggette al regime fiscale italiano". L'ipotesi del trasferimento della sede fiscale della Rossa in Gran Bretagna, circolata nella giornata di lunedì 10 dicembre, era rimbalzata dagli Usa, dov'era in corso il road show di Sergio Marchionne per illustrare ai banchieri d'oltreoceano i vantaggi del bond Fca da 2,5 miliardi di dollari che verrà emesso entro fine anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • maxdemax

    maxdemax

    11 Dicembre 2014 - 20:08

    Fa male. Per gli interessi degli azionisti deve fare tutto il possibile per massimizzare il profitto. Se invece dopo un attenta analisi il massimo profitto (a breve e e nel lungo periodo) risulta essere mantenere il tutto qui in italia allora deve prendere la decisione giusta. Se conviene che diventi Inglese o Russo non spetta all'ultimo politico metterci becco. Che creino le condiz. per far impre

    Report

    Rispondi

blog