Cerca

Legge di Stabilità

Case, il governo vuole bloccare gli aumenti della tassa per il 2015

Case, il governo vuole bloccare gli aumenti della tassa per il 2015

Una buona notizia per i proprietari di casa. Il governo sta studiando un emendamento per bloccare il maxi-aumento delle tasse sulla casa previsto per il 2015. Secondo quanto si apprende la modifica sarebbe contenuta nel pacchetto di emendamenti (una sessantina) alla Legge di Stabilità che il governo avrebbe presentato in commissione Bilancio al Senato. Il rischio di maxi rincari deriva dal fatto che il tetto di aliquota al 2,5 per mille per la Tasi sulla prima casa è in vigore solo per per quest’anno, mentre a partire dal 2015, l’aliquota potrebbe avere un’impennata fino al 6 per mille. Ma le aliquote Imu e Tasi saranno congelate anche nel 2015. Congelato anche l'aumento dell canone Rai nel 2015 non potrà  superare quello che si è pagato nel 2014. Lo prevede un emendamento del Governo al ddl stabilit

La reazione - Daniele Capezzone, Forza Italia, Presidente della Commissione Finanze della Camera, in una nota afferma: "Dunque, qualcuno nel Governo si è accorto di quanto andiamo spiegando da mesi: e cioè che la tassazione sugli immobili, già massacrante nel 2014, sarebbe divenuta addirittura peggiore nel 2015. E quindi apprendiamo dalle agenzie di un eventuale emendamento del Governo per evitare gli aumenti di aliquote già previsti per il 2015. Occorre chiarire sin d’ora che questa misura (il minimo sindacale, la definirei) è assolutamente insufficiente - afferma Capezzone -. Ci mancava solo che qualcuno volesse davvero arrivare a un’aliquota del 6 per mille sulla prima casa! Quindi, non basta evitare l’aumento. Bisogna sapere che pure il mantenimento dei livelli del 2014 resterebbe devastante. Quindi, l’unica via è almeno abolire la tassazione sulla prima casa, e ridurre molto anche il resto (tassazione su altre abitazioni, immobili aziendali, ecc)".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sorbelloclaudio

    13 Dicembre 2014 - 16:04

    Preludio a prossime elezioni anticipate.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    13 Dicembre 2014 - 16:04

    ad Angelo Tirelli e Sally Moritz: non mi sembra che durante i governi di cdx, con maggioranze praticamente assolute, il Burlesque se ne sia molto preoccupato: evidentemente a lui non lo avete spiegato o, se sì, lui non l'ha capito. Ma voi Maldestri, come fate ad essere così maldestri?

    Report

    Rispondi

    • arwen

      13 Dicembre 2014 - 16:04

      Premesso che concordo sugli esiti nefasti dei governi B, mi domando come si possa ancora credere a chi, x 20 anni, si è nascosto dietro a B x continuare a fare i suoi affari. Il Pd, ipocritamente, da una parte vi aizzava contro B, dall'altra ci andava a braccetto, ladrando tanto quanto il cdx. Renzi è il post B, il populista x eccellenza, racconta favole e cerca il consenso ma nn combina 1 cippa!

      Report

      Rispondi

  • fossog

    13 Dicembre 2014 - 14:02

    manovra pre-elettorale di questi pezzenti della politica ? PD e PDL non hanno più alcuno margine di manovra. Potrebbero solo INIZIARE a fare qualcosa di utile e non di truffaldino, MA si sà che i ladri non guariscono mai, ruberanno FINO ALL'ULTIMO. E stà a NOI cittadini farli arrivare alla loro ultima spiaggia alle prox elezioni. NON FACCIAMOCI ''ANCORA'' PRENDERE IN GIRO, per favore...

    Report

    Rispondi

    • bruno osti

      13 Dicembre 2014 - 16:04

      manovra elettorale? e quando ci sarebbero le elezoni? ah... le regionali di aprile! Allora anche le proposte di LEGA, flat tax al 15% (prima era al 20, poi Burlesque ha detto 17, allora Salvini dice 15) e 5 Star, redito di cittadinanza, sono promesse elettorali

      Report

      Rispondi

  • delfino47

    13 Dicembre 2014 - 13:01

    Questo emendamento, se approvato, non bloccherà l'aumento dei cartelli : VENDESI ! Le tasse sulla casa devono DIMINUIRE, altro che bloccarne gli aumenti, fintanto ciò non avverrà l'economia non ripartirà.

    Report

    Rispondi

blog