Cerca

Novità

Arriva il 730 precompilato: ecco tutti i dettagli sul nuovo documento

Arriva il 730 precompilato: ecco tutti i dettagli sul nuovo documento

Sono state illustrata ieri, dall'Agenzia delle Entrate, le novità sul nuovo 730 precompilato: erano presenti circa un centinaio di rappresentanti delle diverse categorie di contribuenti, Caf e professionisti. Ad essere sanzionati, nel caso di errori o ritardi, saranno i centri di assistenza fiscale e i commercialisti: la multa arriverà in caso di omessa, tardiva o errata trasmissione di ogni singola certificazione.

Le novità - Il Fisco, come scrive il Corriere, metterà a punto la dichiarazione precompilata in base ai dati in suo possesso: il documento sarà poi sottoposto all'attenzione dei cittadini, che, autonomamente o per mezzo di un intermediario, potranno correggerla o integrarla. Eventuali modifiche, in ogni caso, vanno comunicate all'Agenzia entro il 7 luglio, tramite il proprio datore di lavoro, i Caf o i commercialisti. Venti milioni di persone (che per il 2013 hanno presentato il modello 730) riceveranno telematicamente la dichiarazione, entro il 15 aprile: nel 2015 la dichiarazione conterrà tutte le spese sostenute per le assicurazioni (4,2 milioni di cittadini), per gli interessi sui mutui (3,2 milioni), per i contributi previdenziali e quelle pluriennali derivanti dalla dichiarazione precedente, mentre le spese sanitarie (11,5 milioni di casi) saranno inserite dal 2016.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    19 Dicembre 2014 - 14:02

    Circa la sanità fino a quando NON capiranno che il medico della mutua è un inutile soggetto che di mestiere fa il passacarte e il dispensatore di medicinali spesso altrettanto inutili a volte dannosi ma intasca ben Euro 6000/mese , la sanità NON andrà da nessuna parte. Le riforme partono dal basso non dalla testa sig.a Lorenzin si svegli!!!!!

    Report

    Rispondi

  • AG485151

    19 Dicembre 2014 - 13:01

    Sai che roba ! E' l'equivalente dell'invio della fattura ai clienti di ogni azienda normale . Che eroi ! Gli daranno anche il premio perchè sono usciti dalle caverne .

    Report

    Rispondi

  • ralph

    19 Dicembre 2014 - 12:12

    Temo si rivelerà un grande flop. Già il fatto del mancato inserimento delle spese sanitarie imporrà centinaia migliaia di correzioni.

    Report

    Rispondi

blog