Cerca

Uscita dal lavoro

Pensioni, dal 2016 ci vorranno 4 mesi in più

Pensioni, dal 2016 ci vorranno 4 mesi in più

A partire dal 2016 saranno necessari 4 mesi in più per andare in pensione. A stabilirlo è l'aumento della “speranza di vita”, calcolata – come sempre – dall’Istat e recentemente recepita attraverso un decreto ministeriale firmato dai titolari dei dicasteri del lavoro e dell’economia. Il provvedimento, siglato appena lo scorso 16 dicembre, è ancora in attesa di essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Lo scorso 1 dicembre del 2013 era scattato l’adeguamento dei requisiti pensionistici legato al decreto 6 dicembre del 2011. Dopo il 2016, vi sarà un’ulteriore modifica nel 2019; poi, per effetto della Riforma Fornero, gli adeguamenti saranno biennali a decorrere dal 2021.

"Speranza di vita" - Con il termine “speranza di vita” si intende un particolare meccanismo che prevede un aggiornamento continuo di tutti i requisiti per le pensioni. In pratica, la possibilità di accedere al trattamento pensionistico dipende dalle statistiche su vita e morte nel nostro Paese: in pratica, viene calcolata statisticamente le probabilità che un uomo e una donna di 65 anni d’età hanno di continuare a vivere. All’aumento degli anni ancora possibili di vita, l’età pensionabile si allontana di pari misura.

I tempi - In questo modo, il 16 dicembre si è stabilito che per tutte le pensioni a partire dal 1 gennaio 2016 ci vorranno quattro mesi in più. Facendo qualche esempio concreto, i lavoratori uomini che oggi vanno in pensione di vecchiaia all’età di 66 anni e 3 mesi, dal 1 gennaio del 2016 dovranno aspettare fino ai 66 anni e 7 mesi. Ma la misura rischia di incidere in maniera più pesante sulle donne, per l’effetto combinato degli incrementi stabiliti dalla Riforma Fornero: infatti, se oggi (e nel 2015) una lavoratrice dipendente del settore privato può accedere alla pensione di vecchiaia a 63 anni e 9 mesi, dal 2016 dovrà attendere i 65 anni e 7 mesi: ben 22 mesi in più.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dadorso65

    10 Febbraio 2015 - 14:02

    Questo come altri è uno stato di ladri, dovremmo smettere noi tutti di pagare le tasse vorrei proprio vedere cosa potrebbero fare quattro cialtroni contro 60 milioni di italiani ???

    Report

    Rispondi

  • dadorso65

    10 Febbraio 2015 - 14:02

    se no ci ribelliamo veramenete è la fine

    Report

    Rispondi

  • annyrossi

    03 Gennaio 2015 - 18:06

    come fanno a dire speranza di vita Io ho sessantuno anni malata di tumore che speranza di vita ho vorrei dirlo alla Fornero che vi siete inventati per non pagarci la pensione Bravi ladri lascia la tua agli altri visto che ne hai gia una

    Report

    Rispondi

  • rovera

    31 Dicembre 2014 - 09:09

    I diritti acquisiti valgono solo per la casta, per tutti noi poveri mortali le carte in tavola si cambiano ogni giorno a nostro discapito. La cosiddetta speranza di vita in realtà è , da parte loro , di una speranza di una nostra celere morte...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog