Cerca

economia

Boom di segnalazioni online contro evasori, +76% nel 2014

I dati del sito evasori.info elaborati dall'Adnkronos: in testa alla classifica ci sono i bar (34,6%) e i ristoranti (12%); medici e dentisti al top per somme evase
0
Boom di segnalazioni online contro evasori, +76% nel 2014
I dati del sito evasori.info elaborati dall'Adnkronos: in testa alla classifica ci sono i bar (34,6%) e i ristoranti (12%); medici e dentisti al top per somme evase

Roma, 5 gen. (AdnKronos) - Non ci sono solo gli italiani evasori. Ma anche gli italiani che denunciano chi non paga le tasse, a loro spese. Le segnalazioni online contro l'evasione fiscale crescono del 76% nel 2014. A tenere la contabilità è il sito evasori.info, i cui dati, elaborati dall'Adnkronos, fotografano il fenomeno in tempo reale attraverso le denunce spontanee: alle 14 del 5 gennaio sono 1.122.589 e riguardano un'importo evaso di 170.518.147. I numeri si confrontano con quelli di un anno fa: il 6 gennaio 2013 erano 854.681 le segnalazioni per 129.284.347,61 euro.

Nel mirino degli italiani non ci sono i grandi evasori ma i comportamenti quotidiani, spesso all'insegna dell'evasione totale: dal caffé al bar alla cena al ristorante, passando per le prestazioni di dentisti, idraulici ed elettricisti, concessionari e meccanici auto e moto.

In testa alla classifica che riguarda il numero di segnalazioni ci sono i bar (34,6%) e i ristoranti (12%). Perché l'evasione più diffusa è quella che nasce e cresce intorno alla ristorazione: il caffè e cornetto, per iniziare la giornata, senza scontrino; e poi la pizzeria che scrive il conto a penna direttamente sulla tovaglia di carta o l'agriturismo che non registra gli ospiti, così può fare lo sconto. Guidano invece la graduatoria costruita sulle somme evase medici e dentisti. Perché interi piani tariffari possono essere declinati secondo il doppio binario: migliaia di euro con regolare fattura, oppure migliaia di euro, ma un po' di meno, con una qualche fattura ogni tanto. Ben posizionate anche le imprese edili. Per i lavori di ristrutturazione di casa non si accettano assegni, solo contanti. Lo impongono i fornitori, servono a pagare gli operai, sono le giustificazioni più ricorrenti.

Ecco la classifica delle segnalazioni per categoria:

- Bar......................................388.316......34,6%

- Ristoranti.............................134.979.......12%

- Servizi per la persona............105.669......9,4%

- Alimentari, e tabacchi............103.983......9,3%

- Catering e fast food.................64.412......5,7%

- Ambulanti.............................46.430.......4,1%

- Medici e dentisti....................34.384.......3,1%

- Rivenditori auto e moto..........17.349.......1,5%

Diversa la classifica per le somme evase:

- Medici e dentisti....................12.542.961 euro

- Ristoranti..............................10.321.904 euro

- Immobiliari.............................9.501.176 euro

- Bar........................................9.460.976 euro

- Servizi alla persona.................8.945.984 euro

- Costruttori..............................8.464.856 euro

- Rivenditori auto e moto...........7.526.005 euro

- Studi legali, avvocati e notai....5.639.768 euro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media