Cerca

Scenario

Atene, l'analisi sull'Euro: "Ecco cosa succede se esce la Grecia dall'Eurozona"

Atene, l'analisi sull'Euro: "Ecco cosa succede se esce la Grecia dall'Eurozona"

L”uscita della Grecia dall’Euro nei giorni scorsi è stata descritta dal quotidiano Spiegel “ora anche accettabile dalla Germania”(ma poi il governo tedesco ha smentito, salvo dire che non sarà “ricattabile” rispetto alla modifica dei termini dei patti e degli accordi sottoscritti) e avrebbe probabilmente un percorso “pilotato”. Ma le conseguenze di un ritorno alla Dracma sarebbero certamente quelle di una poderosa svalutazione della nuova moneta, una nuova contrazione economica con difficoltà a far valere una valuta debolissima per tutte le importazioni, e conseguente inflazione elevata.

Le analisi e le conseguenze - L’analista Holger Schmieding di Berenberg ha fatto un paragone molto semplice che spiega al meglio questo scenario: “La Grecia diventerebbe un Venezuela senza petrolio”. Il riferimento è al fatto che il Venezuela sta viaggiando molto vicino al default, ma almeno possiede una base importante di risorse, come appunto quelle petrolifere, da poter esportare e quindi su cui contare come piccolo “portafoglio” per una ripresa nel medio periodo. Bloomberg riporta invece una dichiarazione del professore di Berkeley Barry Eicherngreen: “Per la Grecia uscire dall’Euro sarebbe una Lehman Brothers al quadrato“. E le ricadute ci sarebbero certamente anche per gli altri Paesi: già è fonte di timore vedere come potenzialmente concrete le prospettive di un Euro non più temporalmente “illimitato” ma moneta “reversibile”. L'uscita della Grecia dall'Euro avrebbe conseguenze inevitabili anche per altri paesi della zona Euro come ad esempio Spagna, Portogallo e la stessa Italia. Fuori dall'Eurozona alcuni paesi potrebbero avere un deficit di credibilità sui mercati che potrebbe peggiorare la crisi economica. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • GIORGIOPEIRE@GMAIL.COM

    GIORGIOPEIRE

    15 Gennaio 2015 - 05:05

    Sono tutte teorie, e la teoria in questi casi è sempre stata smentita. Fuori dall'euro, senz'altro alla lunga avremo dei benefici. L'europa, così, come è stata impostata, è un fallimento, infatti ogni paese membro è in difficoltà.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    11 Gennaio 2015 - 23:11

    Si avrebbe l'effetto domino che si ottenne alla caduta del comunismo.Nulla di più.

    Report

    Rispondi

  • DarVar

    08 Gennaio 2015 - 06:06

    Con l'ultimo stipendio in Lire arrivavo a fine mese senza problemi, dal primo stipendio in euro non ci sono più riuscito e così addio ai risparmi. Finiti i risparmi in moneta ho cominciato a erodere i risparmi del mattone (IMU, TASI ecc.). Siamo certi che rimanere in questa moneta sia la direzione giusta? Sono passati 13 anni dall'entrata nell'euro ed è sempre peggio, boh! Dario Varliero

    Report

    Rispondi

    • accanove

      21 Gennaio 2015 - 17:05

      un coglione italiano che ci portò nell'euro disse che sarebbe stato come lavorare un giorno di meno con lo stesso stipendio. Oggi lui non lavora ed ha lo stipendio o unapensione rivalutata , io per arrivare a fine mese come prima devo lavorare il 40% in più. Mi vengono disturbi "sessuali" a leggere il suo nome tra i probabili alla carica di presidente ma certi italiani hanno la memoria corta ...

      Report

      Rispondi

    • allianz

      11 Gennaio 2015 - 23:11

      L'ultimo stipendio in lire che prendevo era di 12.000.000.mensili con contratto a termine ed in zona bellica.Ho Passato 2 anni in Iraq durante la guerra.All'entrata dell'euro sono passato a 6000 euro mensili...Poi siccome c'era la globalizzazione e prendevo troppo me lo hanno tagliato della metà.Adesso se voglio uscire non mi danno nemmeno 2500 euro.

      Report

      Rispondi

  • claudionebridio

    07 Gennaio 2015 - 17:05

    "Potrebbe avere un deficit di credibilità SUI MERCATI..." . George Soros ed altri sporchi farabutti speculatori come lui era "I MERCATI" che si abbatterono sull'Italia nel '92 spolpandola allegramente. Ora si arricchiranno altri criminali dell'umanità come lui, ma basta mettere sempre davanti "I MERCATI" quali giudici supremi della vita e della morte dell'economia di una nazione!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog