Cerca

Spiati dall'Agenzia delle Entrate

Fisco, conti correnti e carte di credito controllati

Fisco, conti correnti e carte di credito controllati

]Il grande fratello fiscale affila gli artigli. Il progetto, che viaggia sottotraccia da anni, era stato annunciato qualche mese fa. Obiettivo:  fare in modo che il fisco abbia a portata di mouse la possibilità di controllare in qualsiasi momento anche il più piccolo dettaglio della vita finanziaria, lavorativa, sociale e anche biologica di ogni singolo contribuente. Tutto, ovviamente, nel nome della lotta all’evasione e della semplificazione, che dovrebbe passare per il progressivo trasferimento di una serie di adempimenti fiscali (vedi il 730 precompilato) dal cittadino all’amministrazione.


L’operazione ruota intorno al progetto di «vista unica del contribuente» su cui lo scorso autunno il nuovo direttore dell’Agenzia delle entrate, Rossella Orlandi, ha iniziato a premere l’acceleratore. L’idea è quella di eliminare sovrapposizioni e duplicazioni e unificare tutti i flussi di informazione in un solo canale. I dati confluiranno poi in una Anagrafe nazionale della popolazione residente su cui il supercervellone della Sogei, Serpico (Servizi per i contribuenti), effettuerà controlli, incroci e verifiche.


La rivoluzione a cui sta lavorando la Orlandi si sviluppa su più fronti e prevede il coinvolgimenti di tutti i soggetti in possesso di informazioni sensibili dei contribuenti, dai sostituti d’imposta ai commercialisti, fino agli enti previdenziali e alla sanità. Punta di diamante del progetto resta, comunque, il cosiddetto archivio dei rapporti, il contenitore dell’Anagrafe tributaria a cui tutti gli intermediari finanziari (banche, assicurazioni, sim e Poste), come previsto dal Salva Italia di Monti, devono periodicamente inviare le informazioni sui clienti. Incamerati negli scorsi anni i dati relativi al 2011 e 2012, il direttore dell’Agenzia delle Entrate ha deciso ora di cambiare passo.


Nel provvedimento firmato ieri si stabiliscono infatti le nuove regole per l’invio dei dati. Tempi strettissimi per le informazioni relative al 2013, che dovranno avvenire entro il 28 febbraio, e al 2014, entro il 29 maggio. Poi, dal 2016, il sistemà entrerà a regime, con l’invio periodico delle comunicazioni relative all’anno precedente entro il 15 febbraio. La banca dati sarà ricca di informazioni. Ci sarà non solo il nome dei contribuente ma anche il codice identificativo del rapporto, il saldo di inizio e fine anno, l’importo totale dei movimenti attivi e passivi dell’anno. La novità principale, nell’ottica dell’unificazione di cui si diceva, riguarda le modalità di trasmissione dei dati. Al momento, infatti, le comunicazioni mensili, con le intestazioni dei rapporti attivi, e quelle annuali, con i saldi, viaggiano su un doppio binario: mensilmente tramite Entratel e Fisconline, annualmente tramite Sid (il nuovo Sistema di interscambio dati). Dal 2016 tutto viaggerà tramite Sid. Un’infrastruttura che rispetta standard di sicurezza più elevati e risponde anche alle perplessità sollevate a suo tempo dal Garante della privacy sul rischio di vulnerabilità dei dati sensibili dei contribuenti. L’utilizzo di un solo canale di trasmissione rientra in uno schema di unificazione dei flussi, ma complicherà molto la vita agli intermediari.

La sua gestione richiede infatti una serie di accorgimenti tecnici e di automatismi che risulteranno gravosi per gli istituti più piccoli. Basti pensare che nel 2011 il 77% degli operatori finanziari (10mila su 13mila) aveva meno di 100 rapporti da segnalare. Mentre 260 operatori avevano complessivamente più di 550 milioni di rapporti su un totale di 600 milioni. Con il nuovo sistema le segnalazioni mensili conterranno anche il codice univoco del rapporto oltre alle informazioni del tipo e natura e dei soggetti collegati. Un modo per rendere più facile al cervellone il collegamento di polizze, conti, titoli, mutui e tessere telefoniche con ogni singolo contribuente.

Sandro Iacometti
twitter@sandroiacometti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Tobyyy

    12 Febbraio 2015 - 10:10

    No compagno ramadan, non far finta di niente e per cortesia, il tuo sarcasmo manifestato verso i tuoi compagni ! Il mio scritto, chiaro ed esplicito, dice che voi comunisti, siete usciti indenni da tangentopoli, non perché eravate onesti bensì furbi e scaltri e ciò significa, che a differenza degli altri compagni di merende, siete e rimarrete, a vita, i peggiori prezzolati manigoldi mondiali....!

    Report

    Rispondi

    • ramadan

      12 Febbraio 2015 - 16:04

      apprezzo sempre i tuoi commenti in favore dei comunisti unici ad essere" furbi e scaltri "fra tutti gli altri politici: forse nemmeno loro lo sapevano. ti faranno un monumento.

      Report

      Rispondi

  • ramadan

    11 Febbraio 2015 - 19:07

    per tobyy : vedo con piacere che hai preso atto che furono solo i comunisti a uscirne puliti ! da TE non me lo sarei mai aspettato. a nome di tutti i compagni comunisti ti ringrazio per questa coraggiosa affermazione. ciao

    Report

    Rispondi

  • Tobyyy

    11 Febbraio 2015 - 18:06

    Ho citato il tuo compagno Capanna, perché è uno dei massimi esempi di utopia comunista che ha predicato bene e razzolato male, molto male ! È colui che ha tenuto le briglie della contestazione, denigrando i padroni, le ricchezze, la legalità ed oggi è il primo a girare in giacca e cravatta, coniugandosi con la legalità per far valere i propri diritti, pecuniari s'intende, alla faccia di Marx...!

    Report

    Rispondi

  • Tobyyy

    11 Febbraio 2015 - 18:06

    Accuso solo voi comunisti, perché siete sfacciatamente i peggiori in assoluto e sono i fatti a testimoniarlo...! Scoppiata tangentopoli, democristiani, socialisti, socialdemocratici, repubblicani vostri compagni di merende, pagarono e spifferarono fuori i nomi, mentre voi comunisti, grazie al compagno Primo Greganti, la vostra omertà mafiosa e i giudici compiacenti e corrotti, ne usciste puliti !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog