Cerca

La più odiata delle tasse

Cisl, Annamaria Furlan propone una patrimoniale per i redditi superiori ai 500mila euro

Matteo Renzi, Sergio Mattarella e Annamaria Furlan

Puzza di patrimoniale. L'ultima spinta verso l'odiosa tassa è arrivata da un sindacato che, ad oggi, per l'odiosa tassa non si era mai esposto: la Cisl. Effettuando un'inversione a "u" rispetto alla precedente gestione targata Raffaele Bonanni, la segretaria Annamaria Furlan ha infatti presentato la proposta di una legge di iniziativa popolare in materia fiscale. Secondo le indiscrezioni la signora avrebbe tratto ispirazione dalle parole pronunciate da Sergio Mattarella nel corso del suo discorso di insediamento: la legge, infatti, prevede un bonus da mille euro per i redditi sotto i 40mila euro, un nuovo assegno familiare che si alzi al crescere dei carichi familiari e si riduca al crescere del reddito e l'introduzione della local tax e una seria lotta all'evasione fiscale. Ma non è tutto. Già, perché il progetto prevede anche una patrimoniale sui redditi superiori ai 500mila euro, esentando dal computo della ricchezza prima casa e titoli di Stato. Il costo del piano è stimato in 39 miliardi di euro, da coprire con gli attuali 80 euro, l'imposta patrimoniale, la lotta all'evasione, la revisione delle agevolazioni fiscali e nuove misure di contrasto di interesse. Ma il punto è che il "partito della patrimoniale", ora, s'arricchisce della Cisl e della Furlan, la quale dal momento della sua ascesa al vertice del sindacato si è mostrata piuttosto vicina a Matteo Renzi, soprattutto sulla battaglia per rivedere l'articolo 18. Il timore, per gli italiani, è che i due possano trovare una certa sintonia anche sulla più odiosa e invisa delle tasse, la patrimoniale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aldo42

    13 Febbraio 2015 - 10:10

    Tutti bravi a tassare gli altri !! Mentre Renzi ancora non ci ha spiegato come ha fatto a versare i contributi dalla ditta del padre fallito, la Sindacalista CISL propone una patrimoniale senza spiegarci perchè il suo Sindacato non paga tasse ed ancor più grave non è obbligato a presentare il Bilancio come tutte le azienda e dirci a quanto ammontano i loro Bonus oltre allo stipendio. Bastardi..

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    13 Febbraio 2015 - 10:10

    vadano pen dere i soldi ai sindacalisti, ai parlamentati, ai senatori, ai dipendenti di camera e senato, da chi riceve le pensioni d'oro, i vitalizi....

    Report

    Rispondi

  • carlo1956

    13 Febbraio 2015 - 10:10

    Ciò è quanto di meglio riescono a fare i comunisti: Tasse, tasse, tasse ed ancora tasse e se non è sufficiente ancora tasse oltre alla lotta agli evasori senza accorgersi che la maggior parte è tra di loro con De Maledetti a capo di tutti.

    Report

    Rispondi

  • libere

    13 Febbraio 2015 - 09:09

    Patetica l'indicibile approssimazione di questo articolo, scritto da qualcuno che non sa distinguere tra patrimonio e reddito. E conseguentemente non sa di cosa sta parlando! 30 secondi per cercarsi su un dizionario on line il significato dei termini, no eh?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti