Cerca

La svolta

Mediaset, Silvio Berlusconi fa cassa: vende il 7,79% per quasi 400 milioni

Silvio Berlusconi

Una milionaria mossa a sorpresa di Silvio Berlusconi, che muove e colloca sul mercato una quota del 7,79% di Mediaset. Dopo l'operazione - un accelerated book building - Fininvest scende così dal 41,28 al 22,4% del Biscione. In totale, nella cassaforte di Arcore, entreranno al massimo 392 milioni di euro. La procedura seguita è quella che permette ai grandi azionisti delle società quotate in Borsa di cedere pacchetti societari di "peso" in tempi ristretti (nell'ordine di uno o due giorni) e senza il dovere di pubblicizzare l'operazione, i cui acquirenti sono investitori istituzionali.

L'operazione - Come detto, con la vendita di azioni, Finivest ha sottolineato come l'incasso massimo potrà essere di 392 milioni: nel dettaglio agli investitori italiani e internazionali andranno 92 milioni di titoli. L'operazione è stata curata da Merrill Lynch International e Unicredit Bank Milano, rispettivamente in veste di joint bookrunners e joint lead managers. La forchetta di prezzo oscilla tra i 5,06 e il 4,262 euro del prezzo di chiusura odierno. Al massimo, dunque, è previsto uno sconto pari al 4,7% sul prezzo di chiusura delle contrattazioni, e da queste cifre risulta come per Fininvest, in caso di collocamento a questi valori, l'incasso varierà tra i 373 e i 392 milioni di euro.

La nota della società - Stando a quanto comunicato da Finivest, l'incasso derivante dall'operazione consentirà di "proseguire nel rafforzamento della struttura finanziaria e patrimoniale della società, e di agevolare eventuali investimenti in un'ottica di diversificazione del portafoglio azionario". Nel dettaglio le azioni cedute sono legate a un impegno di lock-up nei confronti dei joint bookrunners up per un periodo di 120 giorni. Al termine dell'operazione, conclude la nota, Fininvest "potrà continuare ad assicurare a Mediaset la stabilità di un azionariato di riferimento".

Il precedente - L'ultima cessione di parte delle azioni Mediaset da parte di Berlusconi risale a dieci anni fa: era l'aprile 2005, all'indomani delle elezioni regionali, quando Fininvest - che allora aveva il 50,99% di Mediaset - avviò il collocamento di 197 milioni di titoli ordinari del Biscione, pari a circa il 16,68% del capitale sociale. All'epoca per Berlusconi non fu semplice piazzare le intere quote sul mercato: il prezzo di collocamento venne ritoccato al ribasso, e l'incasso complessivo fu di poco più di 2 miliardi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • andresboli

    13 Febbraio 2015 - 16:04

    bravo silvio, fai cassa e liquida i tuoi servi!!

    Report

    Rispondi

  • marino43

    13 Febbraio 2015 - 13:01

    Mettete una foto di lui allegro? Ma perchè non dite che le azioni oggi valgono meno della metà? Ehehehe....ehehehe... Anche se vi facesse una puzza sul naso direste che è bravo! ehehehe....ehehehe.L'azione Mediaset valeva 10 euro, più del doppio dei livelli attuali ehehehe....ehehehehehe...ehehehehe

    Report

    Rispondi

  • pinux3

    13 Febbraio 2015 - 12:12

    Evidentemente ha pensato di portare a casa i soldi intanto che è ancora in tempo...

    Report

    Rispondi

  • UNGHlANERA

    13 Febbraio 2015 - 10:10

    Silvio, ti ho scritto tante lettere, perché non mi rispondi? c'e l'hai con me?

    Report

    Rispondi

    • marino43

      13 Febbraio 2015 - 13:01

      Lui parla con i petrolieri non con i lavavetri delle pompe di benzina con la mente annebbiata dai vapori e le unghie sporche!

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog