Cerca

La guida

Conti correnti, cambiare è semplice. Ecco quelli più economici

Conti correnti, cambiare è semplice. Ecco quelli più economici

In attesa che la matassa si sbrogli e che finalmente si possa cambiare banca in dodici giorni e senza spese di chiusura - come decreto imporrebbe - ecco la lista degli istituti di credito dove i consumatori possono risparmiare. Secondo Corriere Economia, che ha affidato la ricerca a ConfrontaConti e Osservatorio Finanziario, quelli che seguono sono i conti correnti più convenienti. 

Per chi usa la banca tradizionale - Partendo dal presupposto che i conti più economici sono quelli online che assicurano costi più bassi per le operazioni e sono più pratici, il Banco Popolare vince su tutti gli altri in tutte le simulazioni. Per chi usa la banca tradizionale Banco Popolare propone due conti convenienti: Premiaconto Risparmio 1501 (15 euro) e Premiaconto Plus 1501 (49 euro). Segue Che banca! (50 euro), quindi Deutsche Bank, Credem e Intesa San Paolo.

Per chi usa la banca online - Per chi preferisce consultare e disporre operazioni via internet il conto Youbanking del Banco Popolare è a costo zero, Che Banca! Online 24 euro e Conto Weebank 25 euro. Per chi in generale usa poco la banca c'è lo Zip Base di Mps a 23 euro e il nuovo My Genius modulare - opzione Silver - di Unicredit a 48. Per chi ha più di 65 anni è conveniente il Conto Libretto del Banco Popolare a 15 euro, Saggetà di Deutsche Bank a 39 euro e Bnl Pensione Facile a 44 euro.   

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 3496074572

    16 Febbraio 2015 - 12:12

    Sono corentista IW Bank, mi trovo benissimo a costo zero (bolli esclusi) co bancomat e cc inclusi.

    Report

    Rispondi

  • giuseppe.currrado

    16 Febbraio 2015 - 11:11

    Conto Corrente Arancio online è completamente gratuito. Non si paga per bancomat, carta di credito, bonifici, F24, imposta di bollo, domiciliazioni, ecc.

    Report

    Rispondi