Cerca

Editoria

Mondadori, l'offerta per l'acquisto di Rcs Libri

Marina si vuole comprare Paolo Mieli. Tempo di grandi manovre in casa Berlusconi: dopo la cessione di una fetta di Mediaset, dopo le indiscrezioni sulla possibile vendita del Milan, ora Mondadori sottopone a Rcs MediaGroup una "manifestazione di interesse non vincolante" relativa a una eventuale operazione di acquisizione dell'intera partecipazione detenuta dalla società in Rcs Libri, pari al 99,99% del capitale. In soldoni, Mondadori - di cui Marina Berlusconi è presidente - vuole comprarsi Rcs Libri, il ramo Rizzoli a cui capo, appunto, c'è Paolo Mieli. La notizia è stata diffusa da una nota congiunta delle due società. Più nel dettaglio, Mondadori spiega che l'offerta include, oltre alla quota del 99,99% di Rcs Libri, anche l'ulteriore complesso di beni e attività che costituiscono l'ambito librario di Rcs. Da par suo, Rcs spiega che il consiglio di amministrazione della società "si è riservato ogni valutazione in merito". Entrambe le comunicazioni sono state diffuse dalle società editoriali dopo una richiesta dell Consob.

Debiti - Dopo mesi di voci e indiscrezioni, l'offerta viene dunque confermata. In via ipotetica, se i due gruppi confluissero, la loro fetta di mercato potrebbe schizzare fino al 40 per cento. Secondo quanto riferito dall'agenzia Reuters, il valore della transazione potrebbe oscillare tra i 120 e i 150 milioni di euro. Liquidità che a Rcs servirebbe per ridurre il "profondo rosso", superiore al mezzo miliardo di euro al 30 settembre scorso (e sempre per tentare di ridurre il debito, negli ultimi anni, è finito nel mirino dei tagli anche il Corriere della Sera, basti pensare alla "svendita" della sede di Via Solferino). Anche Mondadori, però, presenta un significativo indebitamento, tanto che indiscrezioni finanziarie riferiscono di un possibile e imminente aumento di capitale che chiamerebbe in causa Fininvest (che con la recente vendita del 7% di Mediaset ha incassato circa 370 milioni di euro).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • futuro libero

    19 Febbraio 2015 - 11:11

    Non si può non notare che dove ci sono le mani sx (giornali e banche soprattutto) i conti sono sempre in rosso.(repubblica il corriere della sera l'espresso le società di de maledetti MPS banca etruria ecc ecc).Non ditemi che è un caso.Ma nessuno si chiede dove finiscono tutti i soldi dei buchi che fanno? Ah già la magisratur lo impedisce.

    Report

    Rispondi

  • vittoriomazzucato

    19 Febbraio 2015 - 11:11

    Sono Luca. Comprare RCS Libri può essere un affare, comprare Paolo Mieli forse no anzi. Bisogna comprare RCS Libri senza Paolo Mieli. GRAZIE.

    Report

    Rispondi

    • privacy

      19 Febbraio 2015 - 11:11

      Perfetto. Comprare RCS per licenziare in tronco Mieli.

      Report

      Rispondi

  • alfa553

    19 Febbraio 2015 - 10:10

    Ecco perche rifare il nazareno,che il governo non metta i bastoni nelle ruote di questo affare........questa gente che ha i soldi gli deve tagliare la gola...

    Report

    Rispondi

  • sgnacalapata

    19 Febbraio 2015 - 09:09

    pino, sciocchino, riferisci a quell'altro pino che il fallito distruttore d'aziende, amico dei perseguitatori politici si chiama De Benedetti e possiede la tessera n. 1 del pidì!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog