Cerca

La svolta

Il presidente Inps: "Introdurremo salario minimo garantito"

Il presidente Inps: "Introdurremo salario minimo garantito"

Il presidente dell'Inps Tito Boeri nella sua intervista al Corriere della Sera accenna anche alla necessità di introdurre un salario minimo ha principalmente la funzione di proteggere le categorie di lavoratori più deboli e meno rappresentate che si trovano a rischio di povertà relativa, emarginazione e sfruttamento. Una scelta, questa già annunciata dal  ministro del Lavoro, Giuliano Poletti che aveva detto:  "È ragionevolmente immaginabile che prima della metà del 2015 tutto ciò che è previsto nella legge delega possa essere fatto". Il presidente Inps parla quindi della necessità di proteggere le categorie più deboli con un salario minimo garantito mentre invece, per quanto riguarda le pensioni apre alla possibilità di lasciare il posto di lavoro prima del tempo con assegni proporzionalmente più leggeri. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lucas1963

    07 Marzo 2015 - 00:12

    Sì ma se lo fate datelo agli italiani e non a zingari e nord africani e siriani ma è troppo bello per crederci!

    Report

    Rispondi

  • rosellimarco

    03 Marzo 2015 - 20:08

    Ancora una volta saranno i pensionati a pagare il tutto- Pensionati sveglia.... I sindacati esistono ancora ????? I soldi delle tessere li prendono pero'.... eccome....

    Report

    Rispondi

  • fossog

    03 Marzo 2015 - 17:05

    Boeri è un economista, cioè conosce i conti, MA E' ANCHE UN CONOSCITORE DELLE TRUFFE DELLA POLITICA ABBINATA ALLA GESTIONE DEL PUBBLICO, cioè di Come si RUBANO le Nostre Tasse. Se lo sanno Stella e Giordano e Rizzo ecc ecc, che la Politica ci RUBA oltre 100 Miliardi annui, lo sà anche Boeri. E MI CHIEDO : Come TAGLIERA' Boeri, per RECUPERARE I SOLDI PER IL SALARIO MINIMO ? può farlo ?

    Report

    Rispondi

blog