Cerca

La stretta anti-nero

Fisco, la direttrice dell'Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi: "Basta blitz, più controlli bancari"

Fisco, la direttrice dell'Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi: "Basta blitz, più controlli bancari"

Rivoluzione-Fisco, e l'operazione 730 precompilato (con tutte le sue falle) è solo la prima tappa. Lo promette Rossella Orlandi, direttore dell'Agenzia delle Entrate, che annuncia altri importanti cambiamenti. In un'intervista a Repubblica spiega che è finito il tempo dei blitz a Cortina. La caccia al nero, ora, passerà per una stretta sulla privacy: "L'uso di massa dei dati bancari - spiega - ora è escluso per via della privacy, e così il pacchetto promesso è fermo da due anni. Ma chi invoca la tutela della privacy dimentica che tutti i dati sono elaborati dalla Sogei, un fortino informatico a prova di intrusione, che garantisce un uso più che corretto dei flussi finanziari grazie a severissime procedure di accesso". La direttrice, insomma, annuncia le intenzioni: rendere il "Grande Fratello fiscale" sempre più potente e invasivo. Comunque, garantisce: "Nessuno potrà impropriamente avvalersi di dati sensibili, questo è certo". Alle accuse di abusi da parte delle Entrate, risponde così: "I nostri funzionari non possono avere la discrezionalità di separare la cosiddetta evasione di necessità dall'abuso. Sarebbe pericolosissimo. E comunque teniamo la situazione sotto controllo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mapagolio

    15 Aprile 2015 - 10:10

    Incominci con i politici i burocrati tra cui voi del fisco,amici degli amici ecc poi per gli altri se date il buon esempio ne parliamo.

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    15 Aprile 2015 - 10:10

    l'evasione fiscale deve essere pur combattuta! Eliminate il contante!

    Report

    Rispondi

  • ellenyyy

    14 Aprile 2015 - 21:09

    gia controllate noi poveri ma state attenti a non controllare i politici che ci fregano tutte le tasse che paghiamo

    Report

    Rispondi

  • carlo58

    14 Aprile 2015 - 19:07

    detto da voi che nessuno può avvalersi dei nostri dati sensibili è come credere al pinocchietto fiorentino che l italia riparte. siete dei colabrodo. non tenete neanche il semolino. altro che sicurezza.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog