Cerca

L'allarme

Cgia: "Nel 2015 Imu e Tasi aumenteranno"

Cgia: "Nel 2015 Imu e Tasi aumenteranno"

Nel 2015 "l’Imu e la Tasi sono destinate ad aumentare". Lo evidenzia la Cgia in un dossier pubblicato oggi. "Se dal 2016 non verrà applicata la local tax, l’aliquota Tasi sulla prima casa rischia di salire al 6 per mille» avverte il segretario dell’associazione, Giuseppe Bortolussi. "Il campione analizzato è ancora molto ristretto.  Tuttavia, - afferma la Cgia - la tendenza appare abbastanza chiara: i Comuni, anche per l’anno in corso, hanno deciso di aumentare il peso fiscale dell’Imu e della Tasi". Fino ad ora, segnalano dalla Cgia, "sono poco più di una dozzina le amministrazioni comunali capoluogo di provincia che hanno deliberato le aliquote-detrazioni dell’Imu e della Tasi per il 2015». Ebbene, avverte l’associazione, "oltre la metà dei Sindaci che hanno già deliberato - come quello di Arezzo, di Bologna, di Livorno, di Modena, di Potenza, di Rimini e di Treviso - ha deciso di aumentare il peso delle tasse sugli immobili".

L'analisi dell'ufficio studio - "Spesso - spiega lo studio della Cgia- si tratta di ritocchi che interessano un numero di contribuenti relativamente modesto: tuttavia, il trend è orientato verso un appesantimento del carico fiscale sugli  immobili. I primi cittadini di Aosta, di Carbonia, di Pesaro e di Rovigo, invece, hanno confermato la stessa situazione del 2014. Gli unici Comuni che, infine, hanno disposto di alleggerire il carico fiscale sui propri concittadini sono stati quelli di Enna e di Mantova". È questo, in estrema sintesi, il quadro che emerge dall’analisi dell’Ufficio studi della Cgia che ha preso in esame le delibere di approvazione delle aliquote Imu e Tasi per il 2015 dei Comuni capoluogo di provincia pubblicate sino a questo momento nel sito del Dipartimento delle Finanze. Tuttavia, afferma la Cgia, «con  l’approssimarsi del termine del 31 maggio, entro il quale i Comuni dovranno approvare il bilancio di previsione 2015, il numero delle delibere relative alle aliquote Imu e Tasi da applicare nel 2015 è destinato ad aumentare" "A fronte di 1,5 miliardi di euro di mancati  trasferimenti previsti per quest’anno - afferma Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia- per assicurare i medesimi livelli dei servizi ai propri concittadini, la maggioranza dei Sindaci sottoposti a questa analisi ha deciso di ritoccare all’insù le aliquote o di ridurre le detrazioni dell’Imu e/o della Tasi».

L'aliquota Tasi - E a rendere ancor più delicata la situazione, Bortolussi segnala "che nel 2015 i Comuni non disporranno  di 625 milioni di euro. Risorse stanziate a favore delle Amministrazioni comunali solo per il 2014 che, nelle iniziali intenzioni del legislatore, dovevano servire a ridurre il peso della  Tasi sulla prima casa. Tra i tagli e il venir meno di queste preziose risorse, che nel 2014 sono servite ad abbattere il peso della Tasi sulla prima casa, per  l’anno in corso - rimarca il segretario della Cgia- mancheranno nelle casse dei Comuni oltre 2,1 miliardi di euro che, in parte, saranno coperti dai cittadini attraverso un inasprimento della tassazione sugli immobili". Ma la preoccupazione della Cgia non termina qui. «Ricordo -conclude Bortolussi- che con la Legge di Stabilità 2015 è  stata scongiurata la possibilità, solo per l’anno in corso, di consentire ai Sindaci di aumentare l’ aliquota della Tasi sulla prima casa fino al 6 per mille. Un pericolo, però, che rischiamo di subire l’anno prossimo. Infatti, se dal 2016 non verrà applicata la local tax, la situazione si ripresenterà nuovamente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlozani

    29 Aprile 2015 - 17:05

    Imu e tasi aumenteranno?Impossibile.Il ducetto toscano e i sui sottopancia, che vanno nei salotti televisivi hanno detto che diminuiranno.Allora ci prendono per il c...o.

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    26 Aprile 2015 - 11:11

    E il bugiardino e i kompagni di merende al seguito continuano a dirci che non hanno aumentato le tasse

    Report

    Rispondi

  • vacabundo

    26 Aprile 2015 - 10:10

    Il mio commento,amaro purtroppo.siamo la nazione più ricca di storia,la nazione più ricca di bellezze naturali,la nazione più ricca di bellissime spiagge,siamo il paese più ricco di sole,siamo il paese più ricco di sentimenti pieni di libertà ed uquagliaza ma siamo anche il paese più ricco di uomini politici più ricchi di disonestà.ladri i più,furfanti, fuorilegge,rendendo l'Italia una MERDA.

    Report

    Rispondi

blog