Cerca

I consigli

Figli, palestra, colf e badanti: la guida per pagare meno tasse

Figli, palestra, colf e badanti: la guida per pagare meno tasse

Coniugi, figli a carico badanti e pensioni integrative: sono tutte voci che permettono di abbattere le tasse.  I contributi previdenziali e assistenziali obbligatori e quelli volontari versati alla gestione della forma pensionistica obbligatoria di appartenenza, l'assicurazione casalinghe e i contributi versati per il riscatto degli anni di studio all'università si possono dedurre dalle tasse. Così come gli assegni periodici corrisposti ai coniugi e i contributi previdenziali e assistenziali versati per le baby sitter e le colf. La deducibilità riguarda anche le donazioni effettuate alle confessioni religiose. Le spese sostenute per i figli a carico sono detraibili al 19% così come le spese sanitarie ma solo sulla parte che supera i 129,11 euro. Perché i medicinali siano detraibili è necessario che il contribuente abbia conservato lo scontrino che deve indicare il tipo di farmaco comprato, la quantità, il codice alfanumerico impresso sulla confezione del medicinale. Molti sono i vantaggi che il fisco riserva a chi segue corsi di istruzione secondaria o di primo o secondo grado universitaria, di perfezionamento e/o di specializzazione  tenuti presso università  o istituti pubblici e privati. La detraibilità vale anche si corsi sono tenuti fuori sede.

Figli e badanti - Per i figli dai 5 ai 18 anni si possono detrarre le spese per l'abbonamento annuale alla palestra o piscina e impianti sportivi. La detrazione va calcolata su un importo non superiore a 210 euro per ogni ragazzo. Sono detraibili le spese sostenute per le badanti per un importo non superiore a 2100 euro se il contribuente o un suo familiare non sia autosufficiente ma se ha un reddito superiore a 40mila euro l'anno è escluso da tale beneficio. Si possono detrarre ancora le spese sostenute per le esequie, per le donazioni effettuate ad enti appartenenti al terzi settore, le spese veterinarie, quelle per l'asilo nido anche se privato purché non superino 632 euro per ogni figlio. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fausta73

    08 Maggio 2015 - 10:10

    le deduzioni per donazioni sono assurde: perchè una parte di queste la deve pagare lo Stato? Ma ancche le detrazioni per palestre e corsi di perfezionamento non dovrebbero esistere, alla fine abbasseranno le detrazioni per spese mediche che sono indispensabili alla vita. Gli imprenditori possono dedurre spese di alberghi e pranzi che spesso sono personali ma le fanno passare per aziendali!!!

    Report

    Rispondi

blog