Cerca

Crisi economica

L'Italia è fuori dalla recessione. Secondo l'Istat il Pil è aumentato dello 0,3% nel primo trimestre 2015

L'Italia è fuori dalla recessione. Secondo l'Istat il Pil è aumentato dello 0,3% nel primo trimestre 2015

L’Italia è fuori dalla recessione? Così la vulgata. Lo spunto lo offrono i dati sul Pil diffusi oggi dall’Istat, secondo cui il Paese registra nel primo trimestre del 2015 una crescita dello 0,3% rispetto al trimestre precedente. Una variazione positiva di questo tipo non si registrava dal terzo trimestre del 2013, quando il Pil era cresciuto dello 0,1%, mentre da settembre 2013 l’economia italiana era rimasta stagnante o in decrescita (-0,2% nel primo e nel secondo trimestre 2014 e -0,1% nel terzo trimestre 2014). Certo, si tratta di dati positivi che hanno subito levato grida di giubilo sui siti di tutta la stampa italiana (o quasi). Peccato però che per certificare l'uscita dalla recessione - così come l'ingresso - siano tecnicamente necessari due trimestri di crescita consecutivi. Fuori dalla recessione, dunque? No, non proprio. Nel dettaglio, l'Istat spiega che la crescita è dovuta a un aumento del plusvalore nei settori dell’agricoltura e dell’industria, a fronte di una sostanziale stazionarietà dei servizi. Dal lato della domanda, vi è un aumento positivo a livello nazionale. Le giornate lavorative sono state le stesse rispetto al primo trimestre del 2014 e una in meno rispetto al trimestre precedente. Nello stesso periodo il Pil è aumentato anche negli Stati Uniti, con lo 0,1%, e nel Regno Unito, con lo 0,3%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gios78

    13 Maggio 2015 - 12:12

    Solo un deficiente può credere davvero a una balla grossa così. L'Italia è come un malato di Alzheimer che ha fugaci momenti di lucidità seguiti purtroppo dall'inesorabile ritorno del morbo. L'economia é distrutta e non saranno certo le pseudo riforme di cartapesta varate da quello scemo di Renzi a ricostruirla. Serve un nuovo piano Marshall degli Usa, altro che cazzi...

    Report

    Rispondi

    • Pinkalikoi

      13 Maggio 2015 - 14:02

      @ Gios78 Il piano Marshall non fu adottato per amore dell'Italia o degli altri paesi vinti, era parte della più ampia strategia volta a stabilizzare i paesi al confine con "l'impero del male". Seguiva, e non poteva essere diversamente, solo gli interessi geopolitici degli USA. Oggi gli interessi USA sono assai diversi, ed un indebolimento dell'Europa, nel suo complesso, è vista con favore.

      Report

      Rispondi

  • Gioet

    13 Maggio 2015 - 12:12

    Per uScire fuori dalla recessione servono due trimestri a voi per rosicare son bastate due ore,patetici!!!

    Report

    Rispondi

    • vpmiit

      13 Maggio 2015 - 15:03

      Appunto... col berlusko il pil era a MENO 5%...poi per fortuna un complotto di persone serie e intelligenti lo ha fatto definitivamente fuori.

      Report

      Rispondi

      • allianz

        15 Maggio 2015 - 13:01

        E scommetto che vpmit era tra loro.

        Report

        Rispondi

blog