Cerca

Renzi, rottama questi assegni

Libero, l'inchiesta sui papponi delle pensioni: chi sono gli ex parlamentari con il vitalizio d'oro

Libero, l'inchiesta sui papponi delle pensioni: chi sono gli ex parlamentari con il vitalizio d'oro

Parte l'inchiesta di Libero sui papponi delle pensioni. Il campione in assoluto è Stefano Rodotà. Nelle casse del Parlamento sono stati versati a suo nome 241.610 euro. Scattato il diritto al vitalizio,  ha ricevuto poco meno di 1,2 milioni di euro: la differenza è di 938.810. Come lui Giuliano Amato.   Ma sono tanti gli ex onorevoli che da quando hanno lasciato il Parlamento strappano un assegno mensile ricchissimo, da 2, 3, 4, 5 o anche seimila euro per tutto il resto della vita. Basta un breve passaggio a Montecitorio o Palazzo Madama per assicurarsi una pensione agiatissima. Il meccanismo perverso lo spiega Franco Bechis su Libero in edicola oggi, venerdì 15 maggio. E c'è l'appello del direttore Maurizio Belpietro ad eliminare questi privilegi. 

Il trucchetto - Questa schiera di fortunati "di fatto non ha versato nulla, perché stabilendo l'ammontare dello stipendio da parlamentare ci hanno pensato Camera e Senato a versare i contributi per loro conto. Ma non c'è paragone fra quel piccolo impegno (8,8% del lordo mensile) e quel che è venuto in tasca a loro dal giorno in cui hanno potuto percepire il vitalizio. Oggi vitalizio o mini-vitalizio si percepisce con 5 anni di contributi a 65 anni. Ma se hai 6 anni di contributi, la pacchia inizia a 64, se ne hai 7 puoi prendere l'assegno previdenziale a 63, e così via fino a 10 anni di contributi, con cui puoi andartene in pensione a 60 anni in barba a tutti gli altri lavoratori d'Italia che a quella età non possono incrociare le braccia né con 10, né con 15, né con 20, 25 o 30 anni di lavoro". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gigi777

    16 Maggio 2015 - 14:02

    Complimenti a Libero per aver lanciato questa inchiesta. Nei prossimi giorni, non lasciamola cadere nel dimenticatoio (come accade spesso in Italia). Continuate a insistere finchè non saranno adottate misure adeguate e comunque "di peso" equivalente a quelle che il governo adotterà con le pensioni della gente comune. Sull'entità, occhio a quella che in economia si chiama "utilità marginale".

    Report

    Rispondi

  • controby

    15 Maggio 2015 - 19:07

    ai miei figli lascio un eredità di 41 anni di lavoro onesto e sacrifici piu servizio militare per la patria, che non hanno reso giustizia ho iniziato a lavorare da bambino a 14 anni, e ora mi sono crollate tutte le certezze che avevo posso solo insegnare ai miei figli di non fare come me ,di farsi furbi , che ci saranno sempre delle persone che si aproffiteranno di loro SPOLPANDOLI E GETTANDOLI

    Report

    Rispondi

  • controby

    15 Maggio 2015 - 19:07

    io spero che la gente sia cosi furba da non andare piu furba e per una volta non pensi solamente al calcio (altro covo di veri evasori fiscali che hanno contribuito alla rovina del paese che è la droga con cui ci tengono soggiogati ) e aggiungo ....ai miei figli lascio un eredità di 41 anni di lavoro onesto e sacrifici piu servizio militare per la patria, che non hanno reso giustizia ho iniziato

    Report

    Rispondi

  • deltabravo

    15 Maggio 2015 - 17:05

    Ladri sono nati ladri moriranno e tuto a spese deli italiani pecoroni

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog