Cerca

Spread in salita

Default Grecia, l'Italia ci rimette 750 milioni di euro

Default Grecia, l'Italia ci rimette 750 milioni di euro

Settecentocinquanta milioni di euro. Ecco quanto rischia di perdere l'Italia con il default della Grecia. In ballo, infatti, non ci sono solo i 40 miliardi che il nostro Paese ha prestato al governo di Atene nel corso degli anni. L'annuncio di Varoufakis che il governo greco non rimborserà 1,6 miliardi di euro al Fondo monetario internazionale ha fatto già sentire i suoi effetti negativi sulle maggiori Borse europee e sul mercato dei titoli di Stato, con lo conseguenza che il differenziale tra Btp italiani e i bound tedeschi, lo spread, è salito a 125: un quarto sopra i cento punti previsti dal governo nel documento di economia e finanza.
Secondo l'analisi di Alessandro Barbera se lo spread rimanesse fermo a quel livello, alla fine dell'anno significherebbe un aumento della spesa per interessi di almeno 750 milioni di euro. Non è poco: si tratta della metà di ciò che Matteo Renzi sperava di utilizzare per finanziare il piano contro le povertà. Se poi la situazione dovesse precipitare, le perdite potrebbero farsi importanti. Siamo lontani dai 570 punti di novembre 2011, scrive su La Stampa, ma abbastanza da spegnere le speranze di ripresa dell'economia italiana. Uno spread in forte aumento innescherebbe una crisi di fiducia e meno investimenti. E se il Pil dovesse finire sotto lo 0,7 per cento, verrebbe meno l'impianto su cui poggiano le previsioni del governo. Per un Paese ad alto debito, una pessima prospettiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog