Cerca

La lista dei furbetti

Tari, Ministeri, banche ed Agenzia delle entrate evadono 28 milioni di euro

Tari, Ministeri, banche ed Agenzia delle entrate evadono 28 milioni di euro

Tra gli evasori della Tari ci sono anche Presidenza del Consiglio, Ministeri vari, sedi di banche e pure dell'Agenzia delle Entrate, per un totale di 28 milioni di euro non pagati all'Ama (la partecipata che gestisce i rifiuti a Roma) e dunque allo Stato (l'evasione totale secondo l'Ama sale a circa 100 milioni). E' il risvolto imbarazzante della tassa sui rifiuti. Nella lista delle utenze non domestiche non in regola con il versamento è del 30 aprile e comprende il Ministero dell'Interno (3,459  milioni non pagati), quello delle Infrastrutture (2,2 milioni), la presidenza del Consiglio (616mila euro), il Tribunale amministrativo regionale del Lazio (244mila euro) e anche chi le tasse le riscuote, l'Agenzia delle Entrate (416mila euro). 

Chi ha sollevato il caso - Lo scandalo è scoppiato grazie all'interrogazione parlamentare del senatore di Ncd Andrea Augello: "Emerge l'incredibile cifra di 28.660.301 milioni di euro non pagati da tutti i ministeri, dal dipartimento della Pubblica Sicurezza, dal Comando generale dei Carabinieri, dal Tar del Lazio, dall'Archivio di Stato, dalla Camera dei Deputati e persino dall'Agenzia delle Entrate, che ha oltre 418.000 euro di arretrati; il problema non è nuovo ed è già emerso alcuni anni fa, senza che le varie amministrazioni vi abbiano posto rimedio". Secondo Augello "il Comune (di Roma, ndr) non ha finora assunto alcuna seria iniziativa per risolvere il problema, salvo procedere agli adempimenti di rito per l'iscrizione a ruolo degli importi dovuti; non sorprende l'indifferenza dell'amministrazione comunale, che non riesce a riscuotere il tributo neppure dal 40% degli inquilini del patrimonio capitolino e consente persino a banche ed istituti finanziari di accumulare morosità per oltre 5 milioni di euro". Nell'elenco dell'Ama ci sono anche molte banche (alcune con quasi un milioni di euro evaso), bar e ristoranti (secondo l'Ama almeno il 30% degli esercizi evade la Tari).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giuseppebongiorno36

    23 Giugno 2015 - 17:05

    la notizia sulla evasione della tari a Roma una cosa vergognosa in quanto è stata evasa da ministri in carica da enti pubblici e per finire sino dall'ente che deve riscuotere agenzia delle entrate.Notizia pubblicata dal quotidiano Libero.

    Report

    Rispondi

  • aldo delli carri

    21 Giugno 2015 - 12:12

    questi sono i porci all'italiana, tanto c'è una massa di stronzi che va a votare e mette la firma sotto uno stipendio di circa 20.000,00 il mese...porciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    Report

    Rispondi

  • gigi il negher

    21 Giugno 2015 - 10:10

    O cavolo, sono anni che qui difendono un delinquente evasore, ora sono diventati una cosa vergognosa? Che giornale di e da pirla.

    Report

    Rispondi

    • linebacker

      21 Giugno 2015 - 13:01

      vergognoso è difendere uno stato composto da alti funzionari degni della corte del Re Sole francese all'epoca della Rivoluzione!

      Report

      Rispondi

  • nellomaceo

    21 Giugno 2015 - 10:10

    Ormai l'ITALIA E' PERDUTA.L'euro continua e continuerà a fare DELITTI SOCIALI ,i senza lavoro e i disperati aumenteranno e la nostra classe dirigente metterò altre tasse(CHIAMATE RIFORME).Renzi è egoista , strafottente ed incarna in modo perfetto il personaggio nelle mani dei RAS della finanza.Il PD ormai è il braccio destro dei sanguisuga .POVERA ITALIA,POVERI ITALIANI

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog