Cerca

Il pasticcio

Riforma del fisco, decreti rinviati a venerdì: scontro tra Renzi, Padoan e sottosegretario Ceriani, "micidiale corto circuito"

Riforma del fisco, decreti rinviati a venerdì: scontro tra Renzi, Padoan e sottosegretario Ceriani, "micidiale corto circuito"

Un pasticcio politico, uno scontro interno: sarebbe questo il motivo che ha spinto il governo a rinviare a venerdì, ultimo giorno possibile, l'annuncio dei decreti attuativi della riforma fiscale. Il premier Matteo Renzi ha parlato della necessità di "limare i testi" per evitare un secondo caso "salva-Berlusconi" (ricordate la legge sulle frodi fiscali depenalizzate sotto al 3% approvata all'insaputa di molti ministri e poi cancellata in fretta e furia?), ma secondo molte fonti giornalistiche dietro al pastrocchio si celerebbe, per dirla con le parole del Messaggero, "un micidiale corto circuito" tra i consulenti economici di Palazzo Chigi e il Ministero dell'Economia, con tanto di incomprensioni fin dentro al Ministero del Tesoro. Progetti distinti di riforma e nessun confronto tra le parti, con il risultato di un drammatico stallo. Tensione alle stelle anche tra il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan e il consigliere economico delegato alle questioni fiscali Vieri Ceriani, a cui Padoan avrebbe imputato una gestione troppo personalistica. Altri riferiscono di uno scontro diretto tra Padoan e Renzi, ma Palazzo Chigi smentisce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog