Cerca

Il tweet raggelante

Grecia, Alexis Tsipras: "Alcuni creditori non vogliono l'accordo". Piazza Affari giù, spread su

Grecia, Alexis Tsipras: "Alcuni creditori non vogliono l'accordo". Piazza Affari giù, spread su

Doccia gelata sulla Grecia, l'Unione europea e le Borse. I creditori internazionali di Atene rifiutano la proposta di riforme di Atene e "non vogliono un accordo". E' lo stesso premier greco Alexis Tsipras, con un tweet prima dell'incontro con i creditori e dell'Eurogruppo di mercoledì pomeriggio, che denuncia "uno strano atteggiamento. E dietro la posizione delle istituzioni, spiega, ci possono essere due possibilità: "O non vogliono un accordo o stanno servendo interessi specifici". Risultato: Piazza Affari dopo l'euforia di lunedì perde l'1,3%, mentre lo spread schizza a 143 punti.


Il fatto che le istituzioni continuino a respingere le "misure equivalenti" proposte dal governo greco "non è mai successo prima, né con l'Irlanda né con il Portogallo", ha scritto ancora Tsipras, che a Bruxelles incontrerà i vertici delle istituzioni europee. Lunedì, pur con un rinvio della decisione da parte dell'Eurogruppo, traspariva un evidente ottimismo sulla soluzione della crisi greca, sia pur solo temporanea. Il 30 giugno è il giorno del dentro o fuori: la Grecia dovrà ridare 1,6 miliardi di euro all'Fmi, se non ce la farà sarà default praticamente automatico. Sul piatto c'è anche la questione della ristrutturazione del debito, su cui si esprimerà appunto l'Unione europea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Madison200

    27 Giugno 2015 - 23:11

    La Grecia è in queste condizioni grazie alla corruzione imperante e da Governi che per prendere voti hanno assunto statali fino a far scippare le casse dello Stato! Uhm mi ricorda qualcosa.....

    Report

    Rispondi

  • tinello.franco

    27 Giugno 2015 - 19:07

    Io sto con Yanis Varoufakis, ma che senso ha dare altri soldi ad un paese che messo in quelle condizioni proprio dai Banchieri di Bruxelles. Dare altri prestiti significa aumentare il debito all'infinito. Se la Grecia esche dall'euro e Putin l'aiuta, comincia a ristampare moneta e fra due o tre anni vedrete come ricomincia a crescere. E' quello che dovremmo fare anche noi! Non c'è futuro nell'euro

    Report

    Rispondi

  • primus

    24 Giugno 2015 - 20:08

    Questo è un venditore di fumo, una cosa è sicura che l'Italia non vedrà mai più i soldi prestati alla Greciai

    Report

    Rispondi

    • bettely1313

      24 Giugno 2015 - 20:08

      i ns. soldi i greci non li hanno mai visti, se li sono spartiti le banche francesi e tedesche. E' lo stesso Tremonti allora Ministro dell'economia incaricato dell'operazione che lo dice. E se lo dice lui....

      Report

      Rispondi

  • aldo delli carri

    24 Giugno 2015 - 18:06

    porci finanzieri, grecia fai presto chiama putin, insegnate loro a vivere. a questi usurai....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog