Cerca

La riforma

Pensioni anticipate, il governo ha pronto il piano

Pier Carlo Padoan

Pier Carlo Padoan

 Il presidente dell' Inps ha presentato ieri, 30 giugno,  in un incontro al Tesoro, il suo piano per la riforma delle pensioni. Lo aveva già fatto con Matteo Renzi la scorsa settimana. Pare che sia il premier che i ministri dell'economia Pier Carlo Padoan, e del Lavoro Giuliano Poletti sono d'accordo ad introdurre nella prossima legge di stabilità la possibilità di andare in pensione prima rispetto alla legge Fornero. In cambio di un assegno più basso. Per quanto riguarda le coperture le ipotesi sono diverse: e tutte hanno ovviamente un "costo". Sarebbe questo il motivo per cui Renzi, per ridurre l'impatto politico di scelte impopolari starebbe secondo i rumors, pensando di trasformare la carica di Boeri da commissario a presidente dell'Inps. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • annyrossi

    02 Luglio 2015 - 07:07

    ma che pensa agli over 55 mio marito 60 anni e 40 di contributi sarebbe comunque penalizzato e oltre che avrebbe la pensione con pagamento misto gli rubano ancora soldi il pd pensa così di fare cassa ancora una volta sulla pelle dei lavoratori

    Report

    Rispondi

    • allianz

      03 Luglio 2015 - 19:07

      Continuate a votarlo...In futuro andrete sempre meglio.

      Report

      Rispondi

  • arwen

    01 Luglio 2015 - 12:12

    Ma, mi domando, è mai possibile che questi inqualificabili imbelli, ogni volta che presentano un provvedimento x diminuire la spesa vanno a colpire stipendi e pensionati? Si rendono conto si o no che continuando a svilire il lavoro, ad indebolire le possibilità di contrattazione dei lavoratori, i salari e le pensioni, nn fanno altro che castrare i consumi? I loro, di stipendi, però, nn calano mai!

    Report

    Rispondi

  • antonio75

    01 Luglio 2015 - 09:09

    Finalmente uno che pensa agli over 55 ,quello che non ha maifatto Berlusconi aiutare a chi non più nulla ,una grande pecca del mio partito.Solo nell'ultima campagna elettorale Berlusconi ha proclamato un minimo di vivere per chi non ha nulla. Non deve smettere di dirlo dovunque Lui parli.Faccia una dichiarazione dove Deve esprime la sua volontà di votare questo emendamento per gli over55.

    Report

    Rispondi

blog