Cerca

Crolla la moneta unica?

Referendum greco, exit poll del Financial Times: il "no" al 52%, il "sì" al 48%. Anche per la tv greca in vantaggio il "no"

Referendum greco, exit poll del Financial Times: il "no" al 52%, il "sì" al 48%. Anche per la tv greca in vantaggio il "no"

Niente di ufficiale. Dati ufficiosi. Ma le fonti sono assai autorevole: niente meno che il Financial Times, e successivamente le televisioni. Si parla del referendum greco (le urne sono state chiuse alle 18 ora italiana). Il FT, poco prima delle 18, ha sparato in apertura del suo sito un exit poll "informale" sul voto degli ellenici. Il risultato: il 52% avrebbe votato "no", il 48% invece "sì". Secondo l'autorevole quotidiano finanziario, dunque, sarebbe in vantaggio il fronte anti-europeista, capeggiato da Alexis Tsipras, che vuole respingere l'ultima offerta dei creditori. Dati confermati dalle 18 in poi anche dalle emittenti greche: per Mega Tv il "no" è in vantaggio al 51,5%, mentre per MRB il "no" sarebbe addirittura tra il 49 e il 54 per cento. Si tratta solo di exit poll, ma se questo fosse il risultato, le conseguenze per l'euro e per l'Europa sarebbero davvero imprevedibili (di sicuro, o quasi, c'è il fatto che Atene uscirebbe dalla moneta unica per tornare alla dracma). Gli exit poll, comunque, confermano che il testa a testa sarà serratissimo.

Affluenza - Per inciso, il referendum greco è valido: è stato superato il quorum del 40%, l'annuncio lo ha dato il ministero dell'Interno di Atene. L'affluenza, comunque, è stata molto più bassa del previsto: si è recato alle urne il 65% degli aventi diritto. Si tratta dello stesso dato registrato alle elezioni politiche di gennaio da cui è uscito vincitore Tsipras.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog