Cerca

Cambiamenti

Lavoro, come cambiare in cinque mosse

Lavoro, come cambiare in cinque mosse

Cambiare vita. Partendo dal lavoro. Ripensarsi, trovare una nuova collocazione sul mercato e anche nuovi stimoli nella vita professionale. Sembra una missione impossibile, in realtà l'importante è cominciare. Il quotidiano La Stampa ha pubblicato un piccolo vademecum delle mosse da fare per trovare un nuovo lavoro. Il primo suggerimento è quello di approfittare della pausa estiva per riscrivere, aggiornandolo, il proprio curriculum. Ma attenzione: non serve scrivere enciclopedie sulla propria vita professionale, basta dare al potenziale datore di lavoro alcune informazioni in modo chiaro e preciso. E' molto importante la lettera sulle motivazioni.

Colloquio - La prima regola è quella di non presentarsi mai al colloquio senza essersi preparati. Bisogna informarsi sull'azienda in cui si aspira a lavorate. Durante il colloquio si deve parlare delle proprie esperienze ed è giusto anche fare delle domande sulle prospettive future. Dopo il colloquio, non bisogna farsi prendere dal panico. Meglio aspettare due o tre settimane prima di chiamare e chiedere a che punto è la selezione. 

Competenze -  La terza mossa è quella di focalizzarsi sulle competenze. In un mercato sempre più specializzato è necessario mettere in evidenza le proprie competenze e bisogna dimostrare di essere capaci in uno o due campi, legati al settore o al comparto in cui avviene la ricerca. Il massimo sarebbe riuscire ad arricchire le proprie competenze con un corso di aggiornamento professionale. 


Contratti - Prima di cambiare, informatevi bene sui tutti i contratti. Che differenza c' è tra contratti a termine e a tempo indeterminato, compresa la novità delle tutele crescenti. Dovrete conoscere i diritti minimi di chi entra in azienda ma anche i doveri. 

Cambiamento -  Ripensare alla propria vita professionale presuppone che si è spinti da una forte voglia di cambiamento. E chi intraprende questo percorso deve prima di tutto capire se preferisce la sicurezza (anche si di questi tempi nulla è sicuro) del contratto a tempo indeterminato oppure intende lanciarsi in un'avventura professionale più stimolante e scegliere un'attività in proprio. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pino&pino

    27 Luglio 2015 - 19:07

    Ai confini della realtà .... e oltre.

    Report

    Rispondi

blog