Cerca

Lo strafalcione

Fisco, lezioni di bon ton dell'Agenzia delle Entrate con il congiuntivo sbagliato

Il Fisco e la grammatica, nel comunicato stampa addio congiuntivo

Educati lo sono stati sicuramente i due cittadini che hanno risposto all'Agenzia delle entrate in merito alle richieste di chiarimento sul Modello unico 2013, e le cui lettere sono state prese a modello dalla stessa Agenzia per indicare a tutti gli altri contribuenti italiani il corretto modo di rispondere al Fisco. Almeno uno dei due eroi farebbe meglio però a fare un ripassino di grammatica italiana. Ma più che il povero cittadino, c'è da biasimare l'Agenzia delle entrate che tanto si prodiga per educare i contribuenti italiani sulle questioni di Galateo, ma poco si preoccupa di farsi latrice un obbrobrio grammaticale. "Si ritiene che i compensi percepiti sono stati correttamente dichiarati e che nessuna correzione deve essere effettuata". Forse una correzione dovrebbe invece essere effettuata, magari mettendo il congiuntivo dove la lingua italiana lo esige, come nel caso di una completiva soggettiva retta da verbo impersonale ("Si ritiene che i compensi percepiti siano stati correttamente dichiarati e che nessuna correzione debba essere effettuata").

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eziocanti

    18 Agosto 2015 - 09:09

    Per la stesura si saranno fatti consigliare da Antonio Di Pietro .........

    Report

    Rispondi

  • routier

    01 Agosto 2015 - 16:04

    Ovvero: quando è il maestro a dover sedere sui banchi di scuola.

    Report

    Rispondi

blog