Cerca

Banche

Bail- in: se banca fallisce arriva aiuto da azionisti

Bail- out: se banca fallisce arriva aiuto da azionisti

La banca fallisce? A salvarla ci pensano gli azionisti, obbligazionisti e correntisti sopra i 100mila euro. O almeno, sarà così da gennaio 2016. Il nuovo sistema anti fallimento si chiama, in gergo tecnico, bail-in e, il 10 settembre, è stato approvato in via preliminare dal consiglio dei ministri. L'ok definitivo dell'esecutivo, in realtà, arriverà soltanto dopo il parere delle commissioni parlamentari.

Come funziona - Il provvedimento prevede che gli azionisti e i correntisti sopra ai 100mila euro coprano le eventuali perdite della banca in difficoltà. Se la generosità dei correntisti non bastasse, solo allora interverrà lo Stato. Il decreto però non prevede solo questa novità. Sono state infatti introdotte molte misure preventive per scongiurare le crisi bancarie comuni a tutta l'Europa. In più, ora, nessun creditore potrà subire perdite maggiori di quelle che avrebbe sopportato in caso la banca fosse stata sottoposta a liquidazione. Si viaggia così verso uno dei tanti obiettivi del governo Renzi: ridurre al minimo l’impatto del dissesto sull’economia e sul sistema finanziario e limitare la possibilità di salvataggi pubblici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pinux3

    11 Settembre 2015 - 11:11

    Come mai "sopra i 100mila euro" manca nel titolo?

    Report

    Rispondi

  • betzero

    11 Settembre 2015 - 11:11

    Questo dovrebbe essere un motivo in più per non pagare le tasse. Anzi, prima di diminuire o togliere un servizio al cittadino, lo Stato dovrebbe dire di quanto abbassa le tasse. Queste sono le conseguenze dei governi Amato, Ciampi, Prodi e Letta che, al grido di Bella Ciao in aula hanno privatizzato Banca Italia e ceduto sovranità monetaria. La Bella era l'Italia?

    Report

    Rispondi

    • spadino65

      11 Settembre 2015 - 17:05

      beati gli ignoranti.......sanno subito dove è il problema e a chi dare la colpa e sono sempre in buona compagnia

      Report

      Rispondi

  • imahfu

    11 Settembre 2015 - 11:11

    Dov'è la novità. La banca è una società. Se fallisce, i creditori sono pagati nei limiti in cui l'attivo supera il passivo. Da non molto esiste la garanzia dei depositanti sino a 100.000 € Prima, non c'era neppure quella. La storia delle banche conferma. La novità è l'intervento dello Stato per non creare panico e crisi nel sistema. Documentatevi prima di scrivere fregnacce.

    Report

    Rispondi

    • pinux3

      11 Settembre 2015 - 11:11

      Quello di fare falso allarmismo fa parte del "modus operandi" della nostra stampa di destra, specie quando scarseggiano gli argomenti...

      Report

      Rispondi

    • massifree

      11 Settembre 2015 - 11:11

      ... continua... SCANDALOSA verità. E' come se la banca che fallisce si tenesse i contenuti delle cassette di sicurezza o dei deposito titoli, Capisce la Differenza? Ma probabilmente è esattamente questo quello a cui si vuole arrivare con il beneplacido di disinformati come lei.

      Report

      Rispondi

    • massifree

      11 Settembre 2015 - 11:11

      Quello che dice non esiste nella maniera più assoluta. Il fondo di garanzia dei depositi esiste da trenta anni, quello che dice lei si riferisce ovviamente agli azionisti ed agli obbligazionisti, questi ultimi si che prestano i soldi agli emittenti, nel caso specifico le banche. I depositari su conto corrente non prestano i soldi alle banche le stesse sono appunto solo depositarie e questa è la

      Report

      Rispondi

      • imahfu

        12 Settembre 2015 - 12:12

        Il Fondo interbancario di tutela dei depositi costituito nel 1987 garantisce fino a 100/m euro. La banca non fallisce per legge ma lo stato di insolvenza si risolve con la perdita dell'eccedente i 100/m. Le banche sono depositarie? Che mettono i soldi in un cassetto? E se non hanno i soldi per il rimborso, chi interviene? San Gennaro?Interverrà lo Stato per evitare i danni - come fatto finor

        Report

        Rispondi

blog