Cerca

Obiettivo Pentagono

Finmeccanica, l' Italia vola sulle ali dell' Eurofighter

Finmeccanica, l' Italia vola sulle ali dell' Eurofighter

Vola in Borsa il titolo Finmeccanica. Al termine di una giornata ruggente guadagna il 5,24% a 12,45 euro. A spingere le quotazioni una maxi-commessa ottenuta in Kuwait per la fornitura di 28 Eurofighter, di cui 6 biposto e 22 monoposto. Complessivamente sono 599 i caccia venduti finora.

Il contratto ha un valore complessivo di 7-8 miliardi di euro (3-4 miliardi per i velivoli e altrettanto per formazione, logistica e ricambi). La firma è prevista nel giro di qualche settimana. Finmeccanica partecipa al consorzio Eurofighter, che comprende oltre all' Italia, Regno Unito, Germania e Spagna, attraverso Alenia Aermacchi con il 19%, quota che sale al 36% considerando il coinvolgimento dell' intero gruppo.

Quindi la quota di pertinenza della controllata di Finmeccanica, Alenia Aermacchi, dovrebbe essere intorno a 1,3-1,5 miliardi di euro. La commessa coprirà un arco di circa vent' anni.

La soddisfazione della Borsa traspare anche dalle dichiarazioni degli analisti. «La notizia è molto positiva per Finmeccanica». Infatti «aumenta di molto la visibilità sui ricavi del gruppo». C' è chi non esclude che la commessa può portare «a un rialzo delle stime».
Per quest' anno Finmeccanica ha previsto ricavi a 12-12,5 miliardi, un margine fra 1,080 e 1,130 miliardi e un indebitamento a 3,4 miliardi.

Tra l' altro proprio Alenia Aermacchi, in attesa che il Pentagono avvii la gara per rinnovare la flotta degli aerei d' addestramento, avrebbe deciso di presentare una versione migliorata del suo M-346. Una riproposizione nella doppia versione addestratore e aereo da combattimento. Si parla di 350 velivoli, numero che potrebbe salire a 1.000. La commessa dovrebbe partire nel 2017.
Questa gara potrebbe avere un valore fino a 15-20 miliardi di dollari, nel caso si arrivasse a ordini per 1.000 velivoli.

Finmeccanica, che deve trovare obbligatoriamente un partner americano per partecipare alla gara, avrebbe una quota di minoranza della commessa, comunque di poco inferiore al 50%. Considerato che l' aereo da addestramento M-346 è il trainer più sofisticato al mondo, Finmeccanica ha buone probabilità di arrivare alla fase finale della gara. Ma anche Eurofighter sta dando buone soddisfazioni.

Prima ancora del Kuwait altre due Paesi del Golfo (Oman e Arabia) hanno scelto questa soluzione. Nel programma sono coinvolti oltre 100.000 posti di lavoro in 400 aziende ad alta tecnologia in tutto il continente.

Per Alberto Gutierrez, l' amministratore delegato del consorzio «il nuovo accordo ribadisce la superiorità di questo velivolo rispetto ai concorrenti e ci garantirà un ulteriore spinta verso future affermazioni internazionali. Il Typhoon è in servizio in sei nazioni che lo utilizzano in ogni condizione».

Nino Sunseri

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francomasanotti

    16 Settembre 2015 - 12:12

    interessante

    Report

    Rispondi

blog