Cerca

Dieselgate

Wolkswagen, si dimette l'ad Winterkorn: "Il gruppo ha bisogno di un nuovo inizio"

Si dimette l'ad di Volkswagen Winterkorn :

Travolto dallo scandalo "dieselgate", si è dimesso l'ad di Volkswagen, Martin Winterkorn. "Volkswagen ha bisogno di un nuovo inizio e sto aprendo la strada a questo nuovo inizio con le mie dimissioni". Queste le parole del dirigente del gruppo di Wolfsburg, che travolto dalle critiche ha mollato il timone del colosso dell'auto. Intanto si viene a sapere che Winterkorn avrà una pensione da 28,6 milioni di euro e probabilmente avrà anche due annualità, in caso di uscita, per 33 milioni totali.

"Avanti con trasparenza" - "Sono scioccato dagli eventi dei giorni scorsi. Non sono a conoscenza di nessun atto illegale da parte mia", ha detto Winterkorn in merito allo scandalo delle emissioni truccate che ha coinvolto la casa automobilistica. L'ex ad ha poi aggiunto:"Il processo di chiarificazione e trasparenza deve continuare." La decisione del manager di lasciare la guida del gruppo è arrivata dopo la riunione del Consiglio di amministrazione.

Il governo - Nel frattempo, il ministro dei trasporti tedesco, Alexander Dobrindt, ha negato di essere stato a conoscenza della contraffazione di Volkswagen, come sostenuto dalla stampa tedesca che ha citato il testo di un'interrogazione parlamentare dei Verdi. Secondo un’analisi del britannico Guardian, 11 milioni di veicoli dotati del software truccato corrispondono a un milione di tonnellate di inquinamento atmosferico ogni anno. L'equivalente, secondo il giornale, delle emissioni di tutte le centrali, i veicoli, le industrie e produzioni agricole del Regno Unito.

Terremoto societario - Matthias Muller, capo di Porsche - secondo il Wall Street Journal - sarebbe il nuovo amministratore delegato della Volkswagen. In seguito allo scoppio dello scandalo, Wolfgang Hatz di Porsche e Ulrich Hackenberg di Audi lasciano il consiglio di amministrazione di Volkswagen.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    24 Settembre 2015 - 22:10

    A mio giudizio meriterebbe piuttosto un'azione di responsabilita'. Puo' essere che lo paghino perche' rimangano nell'oblio piu' alte responsabilita'.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    24 Settembre 2015 - 16:04

    Un altro segno di decadenza del sistema dove il mercato è re. Difficile dire come sarà il futuro ma non sarà come oggi. E' imperativo che lo Stato sia efficiente (poco da noi): occorrono riforme e ammodernamenti facilitati da informatica e elettronica. Quella è la strada anche per il lavoro; occorre più giustizia sociale e migliore ripartizione della ricchezza (ignorate) Cose sconosciute alla dx

    Report

    Rispondi

  • oneiros

    24 Settembre 2015 - 12:12

    E che problema c'è? i Tedeschi possono sempre mettere alla VW un AD inglese. Forse che non l'hanno già fatto nella Deutsche Bundesbank? Oppure possono offrire il posto a Marchionne :-) Quanto alla liquidazione, è ovvio che sia stratosferica, è l'unico modo per fargli tenere la bocca chiusa. Funziona sempre.

    Report

    Rispondi

  • Pinkalikoi

    24 Settembre 2015 - 09:09

    Forse la pagheranno cara, ma almeno si sono messi a rischio per una grande torta e non per un piatto di lenticchie. In ogni caso l'unica legge che guida il capitale è la legge del massimo profitto. Le considerazioni etiche valgono solo quando servono a non perdere vendite.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog