Cerca

La decisione

Volkswagen, le autorita elevetiche bloccano la vendita delle auto diesel truccate

Volkswagen, le autorita elevetiche  bloccano la vendita delle auto diesel truccate

Il primo Paese a rispondere duramente allo scandalo Wolkswagen è la Svizzera. Le autorità elvetiche hanno infatti bloccato temporaneamente le vendite delle nuove auto diesel Volkswagen truccate. Si tratta di circa 180 mila veicoli Volkswagen, Audi, Skoda e Seat, costruite dal 2009 al 2014. Lo rende noto l’ufficio federale sulla sicurezza stradale. 

La crisi -  Volkswagen rafforzerà i controlli interni in seguito allo scandalo sulle emissioni falsate che ha travolto il marchio automobilistico. Lo ha detto il nuovo amministratore delegato del gruppo Matthias Mueller, nominato oggi  dopo le dimissioni, avvenute mercoledì, di Martin Winterkorn. "Introdurremo regole più rigorose anche sulla governance del gruppo, così da fare in modo che uno scandalo del genere non potrà più accadere in futuro", ha detto il 62enne manager, ex capo di Porsche.
"Il mio compito più urgente è quello di far riconquistare la fiducia al gruppo Volkswagen attraverso la massima trasparenza", ha detto dopo un incontro durato più di sei ore con il consiglio di sorveglianza della società, nella sede di Wolfsburg. "Possiamo superare questa crisi e rendere Volkswagen ancora più forte", ha aggiunto il nuovo ad, annunciando una possibile riunione straordinaria generale il prossimo 9 novembre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    26 Settembre 2015 - 09:09

    Chi ha taroccato i rilevamenti d'inquinamento e chi pur sapendo non li ha denunciati, sono degli assassini. Come tali dovrebbero essere giudicati e condannati.

    Report

    Rispondi

  • carlo1958

    25 Settembre 2015 - 22:10

    La mia Fiat Idea adesso vale certamente molto di più di una qualsiasi VW 2000 CC

    Report

    Rispondi

blog