Cerca

Stangata continua

L'Europa vuole tassarci anche i Btp

L'Italia perde il 2,2% e la Commissione >Ue propone di estendere la Tobun Tax ai titoli di Stato

L'Europa vuole tassarci anche i Btp

di Francesco de Dominicis 

L’Unione europea ignora Mario Monti e stanga i bpt. A sorpresa, ieri, la Commissione Ue ha messo sul tavolo una stretta fiscale, in parte già nota e condivisa fra i governi del Vecchio continente. Stiamo parlando della Tobin tax: la tassa sulle transazioni finanziarie che, nella versione finale proposta  da Bruxelles,  colpisce tutti i tipi di titoli e operazioni. Dunque anche le obbligazioni di Stato, compresi i bot e btp. Una soluzione in netta controtendenza rispetto alla posizione del Governo italiano guidato da  Mario Monti, che aveva sempre escluso i bond del Tesoro dal raggio d’azione delle nuove misure tributarie  Ue. L’Italia è uno degli 11 Stati che ha aderito al piano e ora, in pratica, si trova a fare i conti con una beffa clamorosa. L’idea di fondo alla base della Tobin tax era di colpire con la mannaia fiscale la speculazione,  dunque operazioni come i derivati finanziari. Un modo come un altro per spingere il denaro sulla cosiddetta economia reale, tenendolo alla larga da listini, mercati grigi e manovre spericolate. La filosofia era: favorire gli investimenti dei privati come stimolo per la crescita economica. Il cambio di passo di Bruxelles  spiazza Roma e corre il rischio di ridicolizzare lo stesso premier italiano. Il quale ha sempre rivendicato con orgoglio (come il 23 dicembre scorso) che il suo punto di vista - a differenza dell’Esecutivo di Silvio Berlusconi - è sempre stato tenuto in altissima considerazione in sede europea. La mossa di ieri smentisce questa tesi.   


Leggi l'approfondimento di Francesco De Dominics
su Libero in edicola oggi, venerdì 15 febbraio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paola29yes

    15 Febbraio 2013 - 08:08

    ...solo zerbino della merkel e c. Lo tengono in considerazione solo per fare dell'Italia una succursale tedesca. Fuori dall'Europa e dall'euro.

    Report

    Rispondi

blog