Cerca

Terremoto in azienda

Ferrovie dello Stato, si dimette l'intero cda

Ferrovie dello Stato, si dimette l'intero cda

Il cda di Ferrovie dello Stato avrebbe rassegnato le dimissioni. Un passaggio che arriva pochi giorni dopo l'annuncio del governo di aver avviato la procedura di privatizzazione. 

Da qualche tempo infatti si era consumata una rottura tra i vertici di Fs, soprattutto fra l'amministratore delegato Michele Elia, e il governo Renzi che è azionista di maggioranza in vista appunto della privatizzazione dell'azienda come annunciato dal ministro dei Trasporti Graziano Delrio che ha parlato della cessione del 40 per cento. Lo stesso presidente del Consiglio Matteo Renzi spingeva per un nuovo cda e aveva invitato Elia e il presidente Marcello Messori a fare un passo indietro. 

Elia e Messori finora però non volevano lasciare considerato il fatto che il loro lavoro stava cominciando a dare i suoi frutti a cominciare dal fatto di aver portato l'azienda stabilmente in utile. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog