Cerca

Le correzioni alla manovra

Un'altra carezza ai giovani:
l'ultimo regalo di Renzi

Un'altra carezza ai giovani:l'ultimo regalo di Renzi

Spunta un bonus di mille euro per l' acquisto di strumenti musicali, sotto forma di credito d' imposta di cui potranno beneficiare gli studenti, ai quali (i maggiorenni) il premier Matteo Renzi aveva già messo in tasca il bonus da 500 euro: totale 1.500 euro. Non male.  Un emendamento presentato da Ncd aumenta poi di 3 milioni l' anno la dotazione per gli asili e le scuole elementari parificate. Approvato anche un ulteriore finanziamento di 9 milioni in tre anni in favore dei collegi universitari di merito, in pratica per strutture d' eccellenza tra cui la Normale di Pisa. 


Buona notizia per le pensioni: le «minime» sono salve dal conguaglio della perequazione 2014, che avrebbe avuto degli effetti negativi sull' assegno di fine anno. Un emendamento del governo blocca gli effetti della minore crescita effettiva registrata lo scorso anno rispetto a quella stimata. Quindi non verranno recuperate le maggiori somme riscosse dai pensionati: l' eventuale rimborso il prossimo anno. L' operazione, secondo le stime contenute nella relazione tecnica, costa 230 milioni di euro. Lo stesso emendamento prevede l' anticipo di un anno dell' aumento della «no tax area» per i pensionati, che salirà così dal 2016. In particolare, per gli over 75, l' area di esenzione fiscale sale a 8.000 euro, dagli attuali 7.750 euro. Torna a essere finanziata fino a 54 milioni nel 2016 e 24 milioni nel 2017 la disoccupazione prevista dal «Job act» per i collaboratori, che a fine anno rischiava di rimanere al palo.


È saltata, invece, la norma volta all' assunzione di medici e personale sanitario. Il pacchetto sulla sicurezza e la cultura, in tutto roba da 2,6 miliardi, ha portato il governo a innalzare la previsione di deficit al 2,4% (dal 2,2%) per il 2016. I conti finali della ex finanziaria, insomma, cambiano e le opposizioni (Lega, Movimento 5 Stelle e Forza Italia) battono i pugni sul tavolo, senza escludere una richiesta di intervento dell' Ufficio parlamentare di bilancio.
Confermato, poi, il pacchetto banche: nella manovra, oltre ad aver fatto confluire tutto il decreto sul fallimento pilotato di Banca Marche, CariChieti, Carife e PopEtruria, è stato inserito il fondo per i risarcimenti agli obbligazionisti «subordinati»: prevista una dotazione di 100 milioni di euro che saranno «distribuiti» sulla base delle valutazioni di una commissione di arbitri. I tempi per l' approvazione della manovra, frattanto, si allungano. Slitta a domani pomeriggio dopo il question time l' approdo in aula del testo. Stoppata, in mattinata, una serie di proposte del governo. Tra le quali una volta a introdurre una deroga per l' acquisto della sede della scuola superiore della magistratura, ora ubicata nel complesso di Castel Pulci nel comune di Scandicci, in provincia di Firenze.

Francesco De Dominicis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog